No Borders Music Festival, la poetica di James Blunt incanta ai Laghi di Fusine

Il No Borders Music Festival continua a regalare momenti unici che, grazie all’incontro di arte e natura, trasformano ogni evento in un’occasione di incontro e di bellezza. Dopo i primi due weekend con – tra gli altri – Tommaso Paradiso, Brunori Sas e Mannarino, la rassegna che anima il comprensorio del Tarvisiano ha visto salire sul palco ai Laghi di Fusine il cantautore britannico James Blunt. Giovedì 4 agosto, infatti, ad aprire il mese più caldo della stagione, l’artista britannico si è esibito davanti a tremila persone sotto un cielo terso e un sole accecante, per un show godibilissimo di un’ora e mezza.

Pantaloni chiari al ginocchio e t-shirt scura, Blunt ha snocciolato alcune delle sue canzoni più amate in versione acustica, incantando sia gli irriducibili in piedi sottopalco sia chi ha deciso di vivere il concerto all’ombra dei pini o seduto sugli speroni rocciosi della spianata. Insomma, una festa in cui James Blunt si è diviso tra chitarra e piano divertendo (e divertendosi, parecchio anche) con quella dose di emozione di cui la sua musica è portatrice sana.

L’impressione, per noi che abbiamo avuto il privilegio di assistervi (qui i contenuti social nelle stories in evidenza), è stata quella di aver potuto respirare una boccata d’aria fresca, in senso letterale ma anche emotivo. Uno show da gustare a ritmo lento, in armonia con la natura, condito dallo humour inglese con cui Blunt ha punteggiato la sua performance come perfetto animatore di un evento collettivo che ricorderemo a lungo. Una vera goduria.

James Blunt, la scaletta del concerto a Tarvisio

Foto di Fabrice Gallina

  1. Breathe
  2. Wise Men
  3. Carry You Home
  4. Adrenaline
  5. High
  6. Goodbye My Lover
  7. Smoke Signals
  8. I Really WAnt You
  9. Love Under Pressure
  10. Postcards
  11. So Long Jimmy
  12. Same Mistake
  13. Monters
  14. Cuz I Love you
  15. You’re Beautiful
  16. Stay The Night
  17. Ok
    BIS
  18. Bonfire Heart
  19. 1973

Gli appuntamenti del terzo weekend continuano con Benjamin Clementine, sabato 6 agosto al Rifugio Gilberti – Sella Nevea, e Casadilego/Daniele Silvestri/Asaf Avidan, domenica 7 agosto all’Altopiano del Montasio.

Il No Borders Music Festival 2022

Per il 2022 annunciato un programma ricco di concerti – tre le le location: Laghi di Fusine, Altopiano del Montasio e Rifugio Gilberti – per coniugare i paesaggi montani con diversi linguaggi espressivi capaci di superare i confini etnici, linguistici, sociali e politici. Il No Borders Music Festival è organizzato dal Consorzio di Promozione Turistica del Tarvisiano, Sella Nevea e Passo Pramollo, in collaborazione con Regione Friuli Venezia Giulia, PromoTurismoFVG, Fondazione Friuli, Crédit Agricole Friuladria, BIM, Comune di Tarvisio, Allianz Assicurazioni, il Comune di Chiusaforte, Idroelettrica Valcanale, Birra Kozel, ProntoAuto, K-Array e Petra. Media partner Radio Deejay, Radio Capital e Sky Arte. Tutte le info sul sito ufficiale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *