La Nazionale Italiana Cantanti in campo per un compleanno speciale

Ci sono compleanni che vanno festeggiati alla grande. Quello della U.S. Salernitana per i suoi primi 103 anni di storia è stato uno di questi. Infatti allo stadio Arechi di Salerno, per celebrare gli oltre 100 anni di storia del sodalizio campano del cavalluccio, è scesa in campo la Nazionale Italiana Cantanti come invitato speciale, che ha preso parte all’evento Buon Compleanno Sua Maestà.

Raccolti oltre 30 mila euro devoluti alla LILT Salerno

Ci sono squadre di calcio che portano con sé una passione enorme, che va oltre l’immaginabile. La passione che contraddistingue i tifosi della squadra campana della Salernitana è davvero qualcosa di inspiegabile, e lo ha dimostrato anche il 19 giugno 2022 in occasione del 103esimo compleanno del sodalizio di calcio fondato nel 1919.

Tutti i campi della Serie A si erano già accorti del trasporto del tifo granata. Nella scorsa stagione, infatti, la tifoseria salernitana aveva sorpreso tutta Italia giornali compresi e nella stagione 2022-2023 sarà ancora una volta un fattore incalcolabile anche per le statistiche e le quote delle scommesse sportive del massimo campionato per la salvezza dei granata, che superano Spezia, Cremonese e Lecce.

Se ne sono resi conto anche i membri della Nazionale Italiana Cantanti, che hanno giocato alle 20:30 di domenica 19 giugno davanti a ben 9400 spettatori, un numero enorme per essere una partita di beneficenza in piena estate. Come sempre lo scopo della partita è stato la beneficenza, e i 33 mila euro raccolti sono andati alla LILT, la Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori.

Vince per 3-2 la Salernitana Legends VS Nazionale Cantanti and Friends

Quando scende in campo la Nazionale Italiana Cantanti è sempre e comunque una festa. Questa squadra fondata nel 1981, anche se c’erano state delle avventure precedenti a partire dal 1969, ha visto fra i “padri fondatori” l’autore di testi Mogol, mentre attualmente il presidente è Enrico Ruggeri. Domenica sera allo stadio Arechi di Salerno alle 20:30 oltre ovviamente al presidente e capitano Enrico Ruggeri che ha ben 262 presenze e 104 reti all’attivo, sono scesi in campo Bugo, Moreno, Sergej, Marasco, Alberto Urso, Luiso, Gilles Rocca, Pantani, Ludwig, e anche l’ex bomber granata Arturo Di Napoli (soprannominato “Re Artù”).

Mentre per le vecchie glorie della Salernitana hanno calcato l’erba dello stadio Arechi dopo tanti anni Giovanni Pisano, Claudio Grimaudo, ma anche il fantasista Davide Bombardini, Pietro Strada, e poi Ighli Vannucchi, Chimenti, De Cesare, Fusco e Ginestra. Per ciò che può valere, il tabellino ha visto la vittoria della Salernitana Vecchie Glorie con le reti di Pisano al tredicesimo del primo tempo, il raddoppio di Ginestra al quinto del secondo tempo; ci ha poi pensato Bugo a rendere meno pesante il passivo al 20 esimo del secondo tempo, ma subito Amore ha riportato la Salernitana a due lunghezze sopra la Nazionale Italiana Cantanti. Ultima rete dell’incontro di D’Acunto, al 30° minuto del secondo tempo.

Non è mancato lo spettacolo all’Arechi sia durante il match con ben cinque reti, che prima. Infatti poco prima del fischio d’inizio si è esibito Virginio, vincitore di Amici 2011, mentre fra il primo e il secondo tempo hanno deliziato i novemila dell’Arechi, il cantautore Tony Colombo e l’artista salernitano Henry Santan che ha cantato Unica città, un omaggio proprio a Salerno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *