Chiara Galiazzo e Paolo Pibi firmano l’opera nft ‘Fake Golden Age’

[CS] Chiara Galiazzo e l’artista Paolo Pibi firmano l’opera nft “Fake Golden Age” in vendita sulla piattaforma Foundation. La collaborazione tra i due artisti nasce dal desiderio di sperimentare la contaminazione tra musica, video e immagini 3d. Il risultato è un’opera di forte dove la colonna sonora creata da Chiara e la sua straordinaria voce esaltano le suggestive immagini create da Paolo.

L’ opera ispirata ad una serie di lavori presentati dallo stesso Paolo Pibi in Kazakistan nel 2015, rappresenta un parallelo tra il periodo d’oro di massimo benessere per l’umanità descritto da Esiodo ne “Le opere e i giorni’’ e la “Falsa età dell’oro” in cui viviamo, dove l’alta qualità di vita non corrisponde anche ad un reale benessere.

Ph. Pietro Baroni

Il lavoro di ricerca di Pibi è basato su un processo di rielaborazione della realtà che mira a spostare i limiti della nostra percezione sensibile. Pibi utilizza il paesaggio come pretesto iconografico per indagare i confini percettivi della realtà in termini di visione e ne restituisce un landscape artefatto, simile a un costrutto mentale.

Foundation, che ha accolto “Fake Golden Age”, è una piattaforma volta verso il futuro della modalità di espressione digitale, pensata per costruire una nuova forma di economia creativa, in cui l’arte incontra le ultime tecnologie Blockchain e che promuove una rete di mutuo supporto fra creatori e collezionisti.