Con ‘X2’ Sick Luke vola nelle chart internazionali: “Io, fra trap e indie come tra yin e yang” INTERVISTA

A una manciata di giorni dalla release, X2 (Carosello Records) – primo album di Sick Luke – ha già dimostrato di essere tra i progetti più attesi del momento. In Italia e a livello internazionale. Su Spotify, infatti, il disco è il terzo album più ascoltato al mondo sulla piattaforma nella settimana di debutto ed è ottavo sul mercato inglese.

Stando, invece, alla sola Italia, le diciassette tracce hanno occupato le prime diciotto posizioni nella TOP50 ITALIA di Spotify e nella TOP100 di Apple Music. E il singolo che ha fatto da apripista al progetto, La strega del frutteto feat. chiello & Madame, si è piazzata alla terza posizione della VIRTUAL50 ITALIA e alla 40° nella VIRAL 50 GLOBAL.

Non mi aspettavo tutto questo successo, anche perché sono un pessimista! Fare questo disco mi ha aperto un mondo che non conoscevo, legato al fatto di non aver usare solo i suoni elettronici ma, per esempio, anche chitarra e batteria – racconta l’artista romano – Per questo, nell’album ci sono tante sfaccettature di me, tanti stili, e definire chi è Sick Luke oggi è difficile. Tendo a fare cose che ho già fatto ma rinnovandole in continuazione, mettendoci una chiave sempre nuova e moderna. In X2 trovi un trap scuro con tante sfaccettature.

In bilico fra cupezza e luce, il rapper spiega di vivere in questa costante dualità su cui ha costruito lo stesso titolo del suo primo progetto. “Sto nel mezzo tra yin e yang, tra chiaro e scuro, e nel titolo c’è questo concetto, un po’ bipolare. Ho sempre fatto canzoni dark ma anche brani più leggeri. Nel momento in cui ho potuto lavorare a un intero disco mio non potevo rinunciare a nessuna delle due dimensioni. Anzi, prima ero più cupo, anche troppo, oggi mi sono aperto di più”.

Sono tanti i nomi con cui Sick Luke ha lavorato in X2, album per il quale ha potuto essere finalmente, in tutto e per tutto, il “direttore d’orchestra”. “Quando lavori a un progetto con e per altri artisti devi stare a catena, devi seguire la scia anche se ogni volta ho sempre fatto il mio – spiega il romano – In un album tuo hai il controllo finale su tutto, dalla direzione artistica al sound. Ho comunque dato piena libertà agli artisti che hanno lavorato con me in questo lavoro, in modo che potessero scrivere come volevano”.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da SICK LUKE 🦇🦋 (@sicklukex2)

Tutti i featuring sono stati studiati, nati da idee mie e del mio chitarrista. Abbiamo cercato di capire chi poter mettere insieme per ciascuna traccia. – continua Sick Luke, raccontando quindi il suo approccio alla scrittura – Scrivo in maniera piuttosto veloce, forse La strega del frutteto è stato il pezzo che ha richiesto più tempo per essere finito anche perché non è  il classico beat. Per farlo suonare come si deve c’è voluto tempo, in media gli altri erano chiusi in mezz’ora”.

La hit del disco è senza dubbio Solite Pare mentre Sogni matti è il brano più introspettivo, mi piace davvero tanto e me lo riascolto spesso. Il pezzo che non vedo l’ora di fare dal vivo? Clochard con Taxi B e Pyrex: live fa cascare tutto.

Consapevole di alzato l’asticella grazie ai numeri macinati in poche ore Sick Luke non si pone confini di genere e guarda già avanti. “La trap e l’indie hanno auto un ruolo importante in questi anni ma il rischio è quello che finiscano per ripetersi. Stiamo unendo questi due generi proprio per creare qualcosa di nuovo. A me piace fare musica e non voglio limitarmi a un genere, sperimentare e collaborare con altri è una benedizione.

X2 è disponibile in versione su CD, 2 LP colorati, 2 LP colorati autografati (in esclusiva per Amazon), bundle CD + felpa, bundle 2LP + felpa, bundle CD + manga (una storia originale ideata e disegnata in stile manga da Andrea Scanarini e Roberta Trocchia, di cui è protago nista Luke – in esclusiva per Amazon). Tutte le versioni del fisico sono in vetta ai bestseller di Amazon.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *