Coez: il nuovo album è ‘Volare’, dal 3 dicembre

Volare è il nuovo album di Coez, disponibile dal 3 dicembre su etichetta Carosello Records, anticipato nei giorni scorsi dall’uscita di Come nelle canzoni, singolo ufficiale che si è classificato immediatamente nella Top 10 della Top 50 di Spotify Italia ed è tra i brani più suonati in radio.

Non appena è stato svelato il titolo è partito subito il tormentone VOLARE È GIÀ IL TUO DISCO PREFERITO, claim che da oggi occuperà alcuni tram pubblici di Roma, Milano e Napoli. Per Coez prosegue l’idea di comunicazione tra le strade, le persone e i luoghi frequentati dalla gente nel loro quotidiano e nelle prossime settimane verrà estesa anche in altri spazi in occasione dell’uscita del disco.

L’album arriva a due anni e mezzo di distanza dal disco È sempre bello (cinque volte disco di platino), che ha consacrato Coez tra i più influenti artisti italiani che con la sua scrittura crossover tra rap e pop è diventato il simbolo del nuovo cantautorato italiano. Volare sarà disponibile in cd, vinile nero e colorato, e su tutte le piattaforme digitali per download e streaming.

Tramite il sito www.coezvolare.com, è possibile anche acquistare i biglietti del tour, al via il 31 gennaio 2022 da Torino (Vivo Concerti). Ecco le date:

  • 31 gennaio 2022 || Torino @ Hiroshima Mon Amour – SOLD OUT
  • 2 febbraio 2022 || Milano @ Magazzini Generali – SOLD OUT
  • 4 febbraio 2022 || Brescia @ Lattepiù
  • 6 febbraio 2022 || Roncade (TV) @ New Age
  • 9 febbraio 2022 || Parma @ Campus Music Industry
  • 11 febbraio 2022 || Livorno @ The Cage
  • 12 febbraio 2022 || Firenze @ Viper
  • 14 febbraio 2022 || Ravenna @ Bronson Club
  • 17 febbraio 2022 || Modugno (BA) @ Demodè
  • 18 febbraio 2022 || Maglie (LE) Industrie Musicali
  • 20 febbraio 2022 || Napoli @ Duel Beat
  • 22 febbraio 2022 || Roma @ Planet Roma (ex Alpheus) – SOLD OUT

“Volare è inteso come staccarsi da terra ma non solo, vuoi vincere una guerra ma non solo. Volare è guardare su e non giù da un terrazzo, è pretendere di più, e che cazzo. È non tornare a casa dopo un concerto, non conta se ho sofferto, guarda come mi diverto.

Volare è un cielo aperto, a chi mi chiede i soldi fanno la felicità, e certo. Noi dormivamo su un letto che era un divano, lo stesso ci volavo, e scivolava la mia mano piano dentro i tuoi jeans, baby, ti chiederà chi sono solo perché è un po’ che non mi vedi. Volare è fare un tiro e guardare l’immenso, sentirsi solo un puntino nell’universo, capire che c’è un prezzo da pagare ma volare è la paura di cadere e il gusto di saltare. È ogni fratello che è volato in cielo presto, se non decolla meglio dircelo presto.

Volare è un fan che mi chiede un cinque senza foto, volare è nonostante il vuoto. È non seguire lo spartito, scolare qualche litro, let it go, let it be come i Beatles. A chi da sempre mi ha seguito, l’ha già capito, Volare è già il tuo disco preferito”. 

VOLARE FREESTYLE, Coez

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *