Michele Bravi, ‘Cronaca di un tempo incerto’: “La forza della creatività per rompere gli argini”

Più di un videoclip. Le immagini che raccontano l’immaginario narrativo di Cronaca di un tempo incerto, il nuovo singolo di Michele Bravi che chiude il progetto La Geografia del Buio, sono un cortometraggio che attraversa stati d’animo, pensieri, buio e risalite. Presentato nella sezione Alice nella Città alla Festa del Cinema di Roma, il corto sceneggiato da Michele con Nicola Sorcinelli, che ne ha curato anche la regia per la produzione di Borotalco.tv, ha come protagonisti lo stesso cantautore e l’attore Sergio Albelli.

Padre e figlio sono al centro di un momento drammatico che apre al futuro, tra spazzi di vita vissuta e vita ancora da costruire. “È stato un lavoro di squadra intenso e impegnativo ma estremamente gratificante perché sono riuscito a realizzare qualcosa che era lì, nel cassettino, davvero da tanto tempo”, esordisce Michele Bravi alla premiere milanese. “Abbiamo registrato nel secondo lockdown, con norme molto stringenti e complesse, ed è stato intenso. Non posso che ringraziare tutte le persone coinvolte, sono dei grandi nomi nonostante sia una piccola produzione”.

Allargando lo sguardo, la riflessione sull’arte parla di creatività. “L’unico tempo che possiamo usare in questo momento più che mai è il presenteRaccontare con la mia musica l’esigenza di dare credito agli artisti mi fa piacere, c’è bisogno di visioni creative. Mi piace definirmi un creativo perché la creatività riesce a rompere gli argini e trascorre mondi più ampi e complessi senza costringere in una sola etichetta di cantante“.

L’incontro con Sergio Albelli è stato emotivamente molto forte – continua Bravi –  Calarmi in un contesto post apocalittico di un figlio che deve accettare la fine del padre era molto complesso. Lui mi ha aiutato a canalizzare l’emotività per portarla nella canzone e nel suo immaginario.

E il rapporto con il cinema, per Bravi si fa sempre più stretto; anche se non può svelare altro, sono già due i progetti all’attivo. “Sto lavorando molto con il cinema – ha svelato l’artista – ho chiuso in progetto con cast importante, che uscirà il prossimo anno, e adesso sto concludendo le riprese di un film che sarà la prima opera di una giovane regista molto in gamba“.

In occasione dell’uscita di Cronaca di un tempo incerto, Michele ha annunciato anche l’extended version del concept album La Geografia del Buio, in digitale dal 22 ottobre e dal 12 novembre in formato fisico LP rosso marmorizzato in edizione limitata autografata e con copertina esclusiva. La tracklist si arricchisce di due tracce rispetto alla versione originale con l’aggiunta di Falene, singolo uscito la scorsa estate in collaborazione con l’artista internazionale multiplatino Sophie and The Giants e l’inedito Cronaca di un tempo incerto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *