Alessandra Amoroso racconta ‘Tutto Accade’: “Ho voluto dare una svolta positiva al dolore”

Ci siamo, Tutto Accade! Da venerdì 22 ottobre è disponibile il nuovo album di inediti (Epic / Sony Music) di Alessandra Amoroso. Quattordici tracce per le quali l’artista ha voluto accanto a sé tante firme della musica italiana per dare voce in musica a un percorso anzitutto personale prima ancora che artistico. “Questo tempo ci è stato un po’ imposto – inizia a raccontarci Sandrina – nel senso che il fatto di stare molto lontani non è stato voluto e spero che ora questa distanza forzata passi al più presto. D’altra parte mi ha permesso anche di fare un percorso che mi ha portato a vedere una nuova Ale, una Ale 2.0

Ci pare che questa Ale 2.0 abbia ancora più entusiasmo, è così?
In copertina ci sono ben nove Ale! Alla fine, però, sono sempre la stessa: ho solo impiegato anni per capirlo. Sicuramente in ‘Tutto Accade’ c’è un’Ale cresciuta anche perché ho voluto fare un percorso personale che mi ha portato a riscoprirmi una persona, vogliamo, nuova. Questo non significa che abbia dimenticato chi era, il suo passato e le sue radici però ha capito chi è e che cosa vuole, e di che cosa ha bisogno.

Ho voluto dare una svolta positiva al dolore e alla mancanza. Avevo bisogno di raccontarmi e dare un messaggio positivo come quello di Sorriso grande: ovvero che dopo la notte c’è un sorriso. A tutti capita di cadere, ma quello a cui dobbiamo fare attenzione e in cui dobbiamo dare importanza è come ci si rialza.

Per accompagnarti in questo racconto hai scelto la penna di autori con cui già hai lavorato.
La cosa bellissima di questo disco e del lavoro che affronto oggi è che ci sono io al cento per cento, anche nella scelta autorale. E non è un caso che ci siano alcune persone al posto di altre a firmare i testi di queste canzoni: ognuno di loro ha saputo vedere qualcosa di me, del mio percorso e della crescita in un modo diverso. Ho voluto raccontarmi attraverso penne che ci sono sempre state nella mia vita.

Partiamo un po’ in questo viaggio musicale: sei una e trina in AleAleAle…
È stata scritta da Paolo Antonacci e poi, con il suo consenso, abbiamo cambiato alcune parti del testo. Mi piaceva l’idea di raccontarmi attraverso delle immagini e abbiamo sperimentato molto sia con le parole sia con la musica.

Dopo averci fatto scatenare, arriva Canzone inutile e poco oltre Un senso ed un compenso.
Nel primo caso, appena sono entrata in studio, mentre cantavo questo pezzo, ho pensato ad alcune cose, mentre poi, riascoltandolo, ne ho sentite delle altre. Probabilmente non so se diventerò una canzone utile o inutile ma ho voglia di rimanere nei cuori della gente proprio come fa una canzone. In Un senso ed un compenso invece parlo del coraggio di restare inteso come difficoltà.

Ci sono periodi e situazioni in cui la cosa che più vorresti fare è scomparire, scappare; ma così si finisce per non andare da nessuna parte. E io stessa, in prima persona, l’ho capito e ho cercato di rimanere per capire dove fossi, anche con tutte le mie paure.

C’è tanta famiglia in queste canzoni, a partire dalla tua nipotina: come è stato coinvolgerla?
Racconto tutta la verità di un amore profondo che è quello che mi lega a mia nipote e, appena ho potuto, ho voluto regalarle una carezza. La prima immagine che mi è venuta in mente appena ho ascoltato il pezzo è stata una sua foto, così ho pensato di farle un regalo attraverso la cosa che mi piace più fare, cioè cantare.

Infine, l’amore per la nonna…
Volevo raccontare di un dolore attraverso un sorriso, la mancanza di nonna è una cicatrice che, credo, non si rimarginerà mai ma crogiolarmi nella malinconia rischiava quasi di allontanarmi da lei. Non c’è fisicamente, è vero, ma è in ogni cosa che faccio e che vivo. Bisogna accogliere il dolore, capirlo e andare avanti perché fa male la distanza fisica ma se mi fermo a riflettere so che quella persona c’è e quel brano è una carezza sul cuore.

E adesso, cosa ‘accade’?
Che non vedo l’ora del tour instore: non vedo l’ora di incontrare la gente, la mia gente.

Tutto Accade, tracklist e instore

Foto FLAVIO&FRANK

Questa la tracklist completa dell’album:

  1. Sorriso Grande
  2. AleAleAle
  3. Canzone Inutile
  4. Piuma
  5. Il bisogno che ho di te
  6. Un senso ed un compenso
  7. Che sapore ha
  8. Ti vedo da fuori
  9. Un’impressione
  10. Tutte le volte
  11. Una strada per l’allegria
  12. Il nostro tempo
  13. Tutte le cose che io so
  14. Tutto accade

Dal 22 ottobre partirà poi il Tutto Accade – Instore tour, 16 appuntamenti nelle principali città italiane con cui Alessandra tornerà finalmente ad incontrare il suo pubblico:

  • 22 ottobre a Milano (Feltrinelli Red City Life – Piazza Tre Torri 1 – ore 17.00)
  • 23 ottobre a Roma (Feltrinelli – Galleria Alberto Sordi – ore 20.00)
  • 24 ottobre a Lecce (Feltrinelli – Via Templari, 9 – ore 17.00)
  • 26 ottobre a Napoli (Feltrinelli – Via Santa Caterina a Chiaia, 23 – ore 17.00)
  • 27 ottobre a Bari (Feltrinelli, Via Melo, 119 – ore 17.00)
  • 28 ottobre a Catania (Feltrinelli – Via Etnea, 283 – ore 17.00)
  • 29 ottobre a Palermo (Feltrinelli – Via Cavour, 133 – ore 17.00)
  • 31 ottobre a Torino (Feltrinelli – Piazza C.L.N , 251 – ore 17.00)
  • 2 novembre a Firenze (Feltrinelli – Piazza della Repbubblica 26R – ore 17.00)
  • 3 novembre a Bologna (Feltrinelli – Piazza Ravegnana, 1 – ore 17.00)
  • 4 novembre a Genova (Feltrinelli – Via Ceccardi, 16R – ore 17.00)
  • 12 novembre a Messina (Feltrinelli – Via Ghibellina, 32 – ore 17.00)
  • 14 novembre a Caserta (Juke Box – Via Carlo Cornacchia, 10 – ore 15.00)
  • 16 novembre a Reggio Emilia (CC I Petali c/o UCI Cinema – Piazzale Atleti Azzurri D’Italia, 5 – ore 16.00)
  • 17 novembre a Villesse – Gorizia (CC Tiare Shopping – Località Maranuz, 2 – ore 17.00)
  • 18 novembre a Stezzano – Bergamo (CC Le Due Torri – Via Guzzanica, 62/64 – ore 16.00)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *