‘Storie di fantasmi del Giappone’, il tocco di Lacombe per la tradizione d’Oriente

In tempi nei quali il digitale la fa da padrone nelle abitudini quotidiane, c’è un’esperienza che ancora l’inchiostro elettronico e affini proprio non riescono a sostituire. Sfogliare un libro resta, infatti, un momento impagabile per ogni animo sensibile, forse rétro o anche un po’ sentimentale. E lo è soprattutto se quel LIBRO non ha solo la L maiuscola ma tutte le sue lettere. Ed è il caso di un adorabile volume di recente pubblicazione che fa parte del catalogo de L’Ippocampo.

Immagine dal sito ufficiale della casa editrice

Spiriti e creature del Giappone (2021) – al momento in cui scriviamo risulta già in ristampa – rinnova il sodalizio tra la casa editrice italiana e la matita di Benjamin Lacombe. Al francese, infatti, il compito di illustrare i testi di Lafcadio Hearn come già nel precedente Storie di fantasmi del Giappone accolto qualche mese fa con grande entusiasmo come testimoniato dagli appassionati che hanno atteso con ansia il passaggio in Italia del disegnatore.

 

Anche questa volta le atmosfere d’Oriente prendono vita facendo entrare il lettore in tradizioni lontane, nel tempo e nello spazio, di cui mantengono inalterato tutto il fascino. Al centro, il mistero di una natura da scandagliare, che un po’ si nasconde ma che sa anche distillare piccole perle di sé. Ed è in quegli anfratti, in quegli spazi lasciati aperti come fessure nelle quali sbirciare, che il reale incontra il fantastico.

Dagli abissi del mare fino alla sommità del cielo, le creature del Paese del Sol Levante danzano come un carosello d’altri tempi che conquista con eleganza. E così, l’esperienza dello sfogliare, una pagina dopo l’altra, è come entrare sempre un po’ più nel profondo di creature che accolgono dentro di sé anche una parte di noi. Delle nostre paure. Dei nostri sogni.

Lafcadio HearnSpiriti e creature del Giappone, Milano L’Ippocampo, 2021 (illustrazioni di Benjamin Lacombe, cartonato con dorso in tela)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *