Notte della Taranta 2021: saranno Madame e Melozzi i maestri concertatori

La Notte della Taranta 2021, in programma il 28 agosto a Melpignano trasmessa per la prima volta da RAI 1 il 4 settembre alle 23:00, vedrà Madame ed Enrico Melozzi come i maestri concertatori. Il direttore d’orchestra, fondatore dell’Orchestra Notturna Clandestina, dirigerà lo spettacolo mentre il giovane talento di casa Sugar curerà la scelta di alcuni brani della tradizione che saranno contaminati dal linguaggio fluido e inclusivo.

Ma il Concertone di fine agosto della Fondazione Notte della Taranta è solo la tappa finale di un Festival Itinerante che tocca ventidue città pugliesi dal 4 al 26 agosto. Il viaggio musicale (trentacinque i concerti in calendario con i migliori gruppi della musica popolare italiana) sarà anche l’occasione, nella tappa di Nardò, per  celebrare i trent’anni di attività dei Sud Sound System, già ospiti in quattro edizioni del Concertone.

Foto di Mattia Guolo via Ufficio Stampa

Si parte il 4 agosto da Corigliano d’Otranto con l’omaggio dell’Orchestra Popolare a Daniele Durante, e poi Nardò, Alberobello, Alessano,  Sogliano Cavour, Cursi, Taranto, Calimera, Carpignano Salentino, Lecce, Nociglia, Racale, Ugento, Cutrofiano, Zollino, Castrignano de’ Greci, Galatina, Martignano, Soleto, Sternatia, e il 26 agosto si chiuderà a Martano.

Tra i protagonisti dell’edizione 2021 citiamo: Eugenio Bennato, CGS Canzoniere Grecanico Salentino, Orchestra Popolare Italiana, Officina Zoè, Kamafei, Rocco Nigro, Enzo petrachi, Sorelle Gaballo, Briganti di terra d’Otranto, Claudio prima & SE.ME, Coro Popolare di Terra  d’Otranto, Li Strittuli. Percorso tutto al femminile nei concerti della sezione Altra Tela che ospiterà: Nada, Teresa De Sio, Lucilla Galeazzi, Maria Mazzotta, Elena Ledda e Faraualla.

L’omaggio a Dante Alighieri e gli eventi in perfieria

Nell’anno del settecentenario dalla morte di Dante Alighieri, il festival propone il 21 agosto a Castrignano de’ Greci,  il progetto musicale di Ambrogio Sparagna e Davide Rondoni, La BandadanteCommedia dei Vivi, dei Morti e dei Tipi Danteschi con i solisti dell’Orchestra Popolare Italiana dell’auditorium Parco della Musica di Roma. Lo spettacolo è un omaggio a Dante e al suo viaggio d’amore e di mistero utilizzando nel concerto le terzine della sua poesia e cantandole nello stile della tradizione popolare degli Appennini.

Il 25 agosto a Sternatia, Aldo Cazzullo, presenterà a Riveder le stelle, il romanzo sulla Divina Commedia e sulla nascita della nostra identità nazionale. La serata sarà aperta dalla lettura dei versi in grico, la lingua minoritaria dell’area ellenofona del  Salento. A Castrignano de’ Greci il 21 agosto il festival ospita Senza Confini – Ebrei e zingari di  Moni Ovadia. Un  recital di canti, musiche, storie rom, sinti ed ebraiche che mettono in risonanza la comune vocazione delle genti in esilio.

Il Festival sceglie le periferie di due grandi città per portare la musica nella bellezza dei desideri di migliaia di persone che ci abitano. Protagonista l’Orchestra Popolare Notte della Taranta che sarà a Lecce il 13 agosto nel cuore della zona 167, in via Novara, e il 10 agosto nell’area mercatale della borgata di Talsano a Taranto. “Torniamo ad incontrare il pubblico, nonostante i tempi non siano del tutto favorevoli, per sostenere il comparto della musica popolare duramente colpito dal Covid e fare il pieno di energia positiva, fonte primaria della creatività popolare”,  ha commentato Luigi Chiriatti, direttore artistico del Festival.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *