‘Onda su Onda’, un libro per raccontare i tormentoni delle estati italiane

È disponibile nelle librerie tradizionali e negli store digitali Onda su onda – Storie e canzoni nell’estate degli italiani (Zolfo Editore) del giornalista e critico musicale Enzo Gentile. Il viaggio tra i suoni, le mondo e le tendenze parte dagli Anni Sessanta e, attraverso oltre cinquecento successi, racconta l’evoluzione della musica italiana dell’estate, da quando si chiamavano tormentoni alle hit di oggi.

«La storia della musica dei nostri giorni passa rigorosamente dalla stagione estiva: per il mercato, ma soprattutto per quanto riguarda i gusti, i consumi e i costumi. – spiega Enzo Gentile – Ci sono canzoni che irrimediabilmente, a seconda delle epoche, ci arrivano come una saetta e tratteniamo sotto pelle: un timbro che si fissa nella memoria e nello spirito, nella società, senza che sia importante l’esecutore o l’affetto che vi riponiamo.

Questo lavoro vuole riconoscere l’implacabile forza, lo straordinario destino di motivi a cui ognuno di noi ha legato vacanze, viaggi, amori, balli con i ricordi stretti per sempre a un frammento di colonna sonora. – continua l’autore – Nelle centinaia di canzoni (tutte di successo) qui riportate, segnalate, analizzate insieme ai loro interpreti, ci sono pezzi di vita reale: momenti trasversali di cronaca privata e collettiva, che nulla, come certi ritornelli, titoli, arie, hanno il potere di risvegliare».

A firmare la prefazione è Claudio Bisio mentre Enrico Vanzina, narratore al cinema del costume italico, analizza come canzoni e produzioni abbiano intrecciato la loro storia alla cronaca e alla cultura. Ad arricchire ulteriormente il libro, vi sono un inserto fotografico con più di 50 immagini rare o inedite scattate negli Anni Sessanta e le testimonianze dirette di un centinaio di artisti e interpreti.

E parlando di musica, immancabile una colonna sonora: su Spotify è disponibile la playlist Onda su Onda creata dallo stesso Enzo Gentile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *