Michele Bravi e Sophie and The Giants insieme nel singolo ‘Falene’

Esce in radio e digitale venerdì 18 giugno Falene (Virgin Records/Universal Music Italia), il nuovo singolo di Michele Bravi e Sophie and The Giants, l’artista internazionale di origine britannica in testa alle classifiche radiofoniche in Italia e in tutta Europa. “Condividere con Sophie lo spazio di una canzone è un grande onore. – commenta l’artista italiano – È stata tanto generosa a incontrarsi con me attraverso lingue diverse in un’unica storia musicale. Trovo nel suo talento una luce fortissima e una grande ispirazione. La sua musica è genuina e urgente e poter scriverne insieme è un bellissimo privilegio.”

In Falene – scritto da Michele Bravi, Federica Abbate, Davide Petrella, Mike Kintish, Sophie Scott, Francesco “Katoo” Catitti – il racconto si costruisce a partire da un ritmo serrato, quasi ipnotico. Le sonorità trasportano l’ascoltatore in mondo lontano, in una giungla esotica, dove si viene accolti dalle voci di Michele e di Sophie and The Giants.

Sono emozionata all’idea che le persone ascoltino questo brano! – spiega Sophie – È stato molto divertente collaborare con Michele Bravi, che reputo un artista di grande talento. Ho dovuto imparare anche l’Italiano ed è una cosa che ho sempre sognato (ora divenuto finalmente realtà!). Falene è un brano bellissimo, pieno di significato specialmente per i tempi in cui viviamo oggi. Spero che le persone avranno modo di rispecchiarsi nel testo e spero si divertiranno e balleranno ascoltandolo, esattamente come me ogni volta che sento questa canzone!”.

La canzone è il racconto ritmico di un ronzio intorno a una lampadina tra ombra e spigoli illuminati. La ricerca sul suono alla base del progetto musicale cerca di indagare la tribalità di questo misterioso animale notturno, reinterpretando creativamente tutta la sua forza evocativa.
– Michele Bravi

È un invito intrigante a inseguire la vita, le emozioni, a lasciare dietro di sé ciò che si vuole dimenticare, per andare alla scoperta di nuove esperienze, città, senza avere alcun timore di perdersi perché la ricerca di se stessi e dell’altro può essere essa stessa una fantastica avventura. Non importa il luogo e non importa come, ciò che conta davvero è non smettere mai di ballare, avvolti dalle ombre, come le falene di notte.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *