Boomdabash: la hit estiva è con Baby K, dall’11 giugno ‘Mohicani’

L’estate inizia venerdì 11 giugno insieme ai Boomdabash & Baby K che portano in radio e digitale il nuovo singolo Mohicani (B1/Soulmatical – Polydor / Universal Music Italy). Il brano è una summer hit  reggae – pop, un pezzo di grande effetto che rimanda alla dancehall tipica della Giamaica, rispecchiando l’inconfondibile grinta che da sempre caratterizza il gruppo.

Mohicani come molti dei brani di Boomdabash è una canzone che prima di tutto intende regalare gioia, felicità, energia e good vibes allo stato puro – dichiara la band – La musica ha il grande potere di unire le persone e di regalarci emozioni positive cercando di distrarci dalle mille difficoltà quotidiane. Crediamo molto nel linguaggio della musica e nel suo potere “salvifico”, molto spesso è proprio una canzone che riesce a farci sentire bene facendoci, anche solo per un attimo, dimenticare molti dei nostri problemi.

Molto spesso è anche attraverso la musica che ci innamoriamo, riuscendo a comunicare il nostro stato d’animo. Mohicani nasce proprio dalla voglia d’estate che è in ognuno di noi, un brano connotato da un forte desiderio di fiducia e ripartenza verso il futuro, una canzone che porta con sé la speranza di farci tornare a sorridere, vivendo ogni attimo con una nuova e migliore consapevolezza. Condividere questa nuova avventura di Mohicani con Baby K, artista che stimiamo da molti anni, è per noi un immenso piacere. Lei ha il nostro stesso background e condivide con noi la stessa passione per la musica giamaicana, ecco perché era perfetta per questo brano”

“L’unione con i Boomdabash era destinata ad arrivare sono felice che sia finalmente arrivato il momento – commenta Baby K – La nostra musica è una fusione segnata dall’amore per la dancehall e dai ritmi caraibici. Siamo gli italiani che si affacciano al mondo e la nostra musica è una bandiera di internazionalità e inclusività tutta made in Italy, tema principale sia di Mohicani che dei valori a cui tengo e divulgo da sempre”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *