Gaudiano, il nuovo singolo ‘Rimani’: “Amarsi ai tempi della precarietà sentimentale” TESTO

Vincitore della categoria Nuove Proposte a Sanremo 2021Gaudiano torna con il singolo Rimani (Adom Music/Sony Music/Epic), accompagnato dal videoclip ufficiale prodotto da Calibro 9. Girato a Marina di Pulsano e Taranto, le immagini fanno da sfrondo al racconto quasi surreale di un sogno d’inizio estate, con tutte le emozioni di un rapporto di coppia, discussioni, abbracci e riappacificazioni comprese.

Ho scritto questa canzone di notte, immerso quasi completamente nel buio della mia stanza d’albergo, illuminato dalla sola luce del telefono su cui annotavo i versi. – spiega Gaudiano – Di solito rifuggo i pensieri notturni, ma quella notte ho deciso di farmi attraversare da loro per scacciare via uno strano senso di solitudine, mettendo in fila le parole in un flusso di coscienza.”

Racconta con un linguaggio cinematografico una storia d’amore autentica, che fa il conto con la sfida del tempo e delle incomprensioni. Frasi dal letto, mani che si cercano e si allontanano, le valigie pronte in un angolo della casa. La frustrazione può inghiottire una coppia, ma arrivati sulla soglia, tra il conservare e il rinunciare all’amore, non c’è nulla di più umano che abbandonarsi a un “Rimani”.

Rimani è un imperativo sussurrato, una preghiera d’amore a chi è davvero il caso che non vada via, nonostante tutto. È una canzone dedicata a tutti i coraggiosi che scelgono di amarsi ai tempi della precarietà sentimentale.

Gaudiano Rimani TESTO

Frasi dal letto
fuori luogo buio pesto
fuori contesto
una mano sposta l’altra,
quella che mi pensa,
si ma chi ci pensa del resto? Tipo a sto cuore che crepa, sei la mia dama di creta
sciogliti al caldo la seta
veste il tuo corpo perfetto

Ti sento trascinare i passi in un mio flashback
distruggi il pavimento coi talloni perché
ti ho fatto incazzare ma piuttosto che odiare me
Ti sfoghi ti fai ricordare da quelli sotto che

Non sanno più se mi odi o mi ami vocine tenere, grida, gemiti… Rimani!
la porta che si apre e si chiude rumori strani
prepari ancora le valige ma poi rimani.
Non sanno più se mi odi o mi ami vocine tenere, grida, gemiti… Rimani!
la porta che si apre e si chiude,
rumori strani
prepari ancora le valige ma poi rimani.

Cerco rispetto
in avide braccia che non mi hanno chiesto
cosa mi aspetto
frasi dal letto mi sveglia un insetto
Non me l’hai detto
che pure il successo
ti ruba la vita
e poi chiede il riscatto
alzo lo sguardo per leggere il prezzo
Cosa c’è scritto?
“anima al diavolo
preghiere a cristo”
meglio l’affitto
di un trilo lontani
dal centro, da tutto
pagami il conto
sei bella quando mi insegni che il resto non vale un cazzo
La gente chiede se è possibile

Ph. Cr.: Paolo De Francesco

Non sanno più se mi odi o mi ami vocine tenere, grida, gemiti… Rimani!
la porta che si apre e si chiude rumori strani
prepari ancora le valige ma poi rimani.
Non sanno più se mi odi o mi ami
vocine tenere, grida, gemiti… Rimani!
la porta che si apre e si chiude, rumori strani
prepari ancora le valige ma poi rimani.

Oh oh mayday
ma hai idea di cosa sei?
vorrei
farti vedere quello che vedo io
quando ogni luce si spegne restano i tuoi occhi
piangono e cadono sogni, ah!
io mi ci bagno le mani
fidati quando ti dico rimani!

…Quando ti dico rimani.

Non sanno più se mi odi o mi ami
vocine tenere, grida, gemiti… Rimani!
la porta che si apre e si chiude rumori strani
prepari ancora le valige ma poi rimani.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *