Mario Incudine: dal 30 aprile il singolo ‘Selfie in lockdown’

Esce venerdì 30 aprile Selfie in lockdown (Borsi Records/The Orchard), il nuovo singolo di Mario Incudine. Il brano è il riflesso di un animo inquieto, dibattuto nell’eterno, dicotomico interrogativo dell’esistenza. “Sono un uomo inutile” canta l’artista mentre una solitudine devastante gli ruota intorno. Entra ed esce da una casa che non ha mura, perché solo gli spazi immensi riescono a mettere veramente a nudo il silenzio dell’anima e vaga, in un gioco altalenante di entusiasmi e tristezze, cercando la complicità della notte.

Selfie in lockdown è il delirio di un uomo qualunque posto di fronte a sé stesso in un universo che ha perso l’epicentro – racconta Mario Incudine – È la fotografia di chi è alla continua ricerca della propria identità, provando a essere tutto e il contrario di tutto, dell’idealista che vorrebbe salvare il mondo restando seduto sul divano e del giustizialista che non sa rinunciare all’irrefrenabile gusto della trasgressione.

Una carrellata ironica (ma neanche troppo) sui comportamenti che in questi mesi hanno dominato e attanagliato l’umanità. È la storia di un uomo apparentemente “inutile” che si inventa mille facce e mille modi per tentare di fregare la solitudine che lo invade. Lui è uno e centomila, ma mai nessuno. Perché basta un selfie per esistere nell’unica realtà possibile, quella virtuale. Anche in lockdown.

L’artista, protagonista di recente del lancio della raccolta La bella poesia, ha collaborato con Ambrogio Sparagna nella realizzazione di un album antologico dedicato alla tradizione poetica siciliana, che contiene al suo interno una chicca: un brano inedito di Andrea Camilleri musicato e interpretato dallo stesso Incudine.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *