BIG4BIP: l’iniziativa solidale di Nannini, Ligabue e Pelù

BIG4BIP è l’inedita iniziativa che unisce Gianna Nannini, Ligabue e Piero Pelù per sostenere i lavoratori dello spettacolo di Bauli In Piazza, che sabato 17 aprile 2021 sono attesi in Piazza del Popolo a Roma. I tre artisti, con il patrocinio di Warner Chappell Music Italiana e la collaborazione di FanShopping, firmano t-shirt, felpe e shopper in vendita da martedì 13 aprile a questo link con lo scopo di raccogliere fondi destinati a sostenere le attività dell’organizzazione.

In calce alla citazione del loro brano, tutti e 3 gli Artisti hanno deciso di apporre la propria firma, quale ulteriore loro testimonianza di vicinanza e solidarietà. «Warner Chappell ed io personalmente siamo molto felici che alcuni degli Autori e degli Artisti che rappresentiamo, Gianna Nannini, Luciano Ligabue e Piero Pelù,  abbiano aderito con entusiasmo a quest’iniziativa volta a supportare una delle colonne portanti del Sistema Musica, soprattutto nella sua declinazione più importante: quella dei concerti e degli eventi dal vivo – racconta Roberto Razzini, Managing Director di Warner Chappell Music Italiana –

Il live, in tutte le sue diverse manifestazioni, credo che rappresenti lo zenit, il momento nel quale la musica esprime i suoi valori e le sue caratteristiche primarie: emozione, aggregazione, condivisione. Il periodo che stiamo vivendo sta mettendo a dura prova l’intero Sistema Musica, ma ancor di più questo comparto. BIP rappresenta un insieme di professionalità che devono essere ben evidenti al pubblico in modo da far emergere le loro fondamentali caratteristiche. L’auspicio è che si possa tornare tutti insieme e senza dimenticare nessuno, a produrre e realizzare concerti ed eventi live, nei club come negli stadi».

«Nella mia esperienza non ho mai visto un’iniziativa prendere forma in modo così rapido ed efficace. Come BIP, siamo particolarmente felici di questo contributo dichiara Maurizio Cappellini del direttivo Bauli In Piazza e prosegue È un piccolo cerchio che si chiude: tre importanti musicisti mettono la propria arte a sostegno dei lavoratori dello spettacolo perché è anche grazie a coloro che si muovono dietro le quinte che gli spettacoli vengono realizzati. Apprezziamo sempre chi ci mette la faccia, a vario titolo, in questo caso anche le parole: è un sostegno concreto alle attività di un’associazione senza scopo di lucro, che lotta con tutte le forze per uscire dal dramma che stiamo vivendo».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *