‘Elisabetta e le altre’: un racconto collettivo per conoscere la Regina

Una per tutte, Tutte per una. Potrebbe essere riletto così, al femminile, il celebre motto dei moschettieri e nel nostro caso la protagonista assoluta ne sarebbe la Regina Elisabetta. Sono, infatti, ben dieci le donne attraverso le quali viene ricostruito il ritratto della longeva sovrana in Elisabetta e le altre, disponibile nelle librerie (fisiche e digitali) per De Agostini.

Il volume è firmato dalla giornalista Eva Grippa ed esce, tra l’altro, a pochi giorni dal 95esimo compleanno della regnante britannica alla quale il lettore si avvicina grazie a un racconto ‘indiretto’. Non, dunque, una biografia tradizionale ma una serie di tasselli fatti dei rapporti che la queen ha intrattenuto con le donne a lei più vicine nel corso degli anni. Così, dalla protagonista, lo sguardo si allarga come a una costellazione che le si muove attorno per capirne meglio lo spirito e la tempra.

E se l’effigie di Lilibet – di cui anche la serie Netflix The Crown ha indagato a fondo tra vita pubblica e privato – è più che celebre, parecchio sfugge ancora. E se, forse, è giusto anche che sia così (ogni Grande della storia ha sempre un alone di mistero che ne alimenta la leggenda), la curiosità spinge un po’ oltre, vivaddio. In fondo, in settant’anni di regno e alla soglia dei novantacinque di età, di storie da raccontare ce ne sono ancora molte.

Elisabetta e le altre ripercorre, allora, la vita della sovrana dall’infanzia a oggi, guardandola attraverso gli sguardi di dieci donne che l’hanno conosciuta da vicino. Questa galleria al femminile comprende:

  • Marion Crawford, la nanny dimenticata
  • Elizabeth Bowes-Lyon, l’indomabile Queen Mother
  • La sorella Margaret, principessa senza favola
  • Wallis Simpson, la donna dello scandalo
  • La principessa Anna, unica figlia femmina
  • Lady Diana Spencer, regina di cuori
  • Sarah Ferguson, la Bridget Jones della royal family
  • Camilla Parker Bowles, nuora su ricatto
  • Kate Middleton, la Queen to be
  • Meghan Markle, la duchessa americana

Il nostro racconto nasce allora per indagare le relazioni personali intrecciate dalla regina con alcune figure femminili, relazioni che, se osservate tra le pieghe, ricostruiscono la storia non lineare, dunque non propriamente biografica, di Sua Maestà in veste di figlia, sorella, madre, nonna, suocera, amica. Un racconto dettagliato di ruoli utili a comprendere il suo carattere, il suo comportamento, i suoi sentimenti e il suo pensiero.

L’autrice

Eva Grippa è giornalista di Repubblica dal 2004, e royal watcher per passione prima ancora che per professione. Nasce e studia a Roma, ma dopo un dottorato in Giornalismo si trasferisce nella redazione di Milano, città dove vive ancora oggi in una casa all’inglese idealmente affacciata su Buckingham Palace, con un marito mezzo londinese e due bambini avvezzi a condividere l’attenzione della madre con George, Charlotte, Louis e Archie.  Dal 2017 accompagna il lavoro per Repubblica.it alle cronache “reali” e crea un profilo Instagram, @royalbaby.it, che ha oggi oltre diecimila follower. Elisabetta e le altre è il suo primo libro “divertente” dopo tante pubblicazioni destinate all’università.

Eva Grippa, Elisabetta e le altre. Dieci donne per raccontare la vera regina, Milano, De Agostini, 2021, prefazione di Enrico Franceschini (320 pp., 17 euro)