‘Lucio Dalla’, la biografia dell’artista bolognese firmata da Assante e Castaldo

Sono tane le iniziative nell’anno in cui il capolavoro dalliano 4 marzo 1943 anzi Gesubambino come voleva il titolo originario, spegne cinquanta candeline senza, tra l’altro, sentire il peso dell’età. Tra i titoli più corposi c’è Lucio Dalla, biografia del maestro bolognese firmata dai giornalisti Ernesto Assante e Gino Castaldo edita da Mondadori. Corposa, dicevo, a tal punto da essere un gran bel mattoncino e non solo per dimensioni ma per sostanza.

Nelle 360 pagine del volume, emerge il racconto della vita – personale e artistica – di Dalla in quella che a tutti gli effetti è la prima grande biografia dedicata al cantautore. Con la sua vena surreale e fiabesca capace di raccontare il reale come nessun altro, Dalla ha saputo essere popolare e aulico conquistandosi uno spazio unico nel panorama musicale italiano.

Per ripercorrerne la vita, Assante e Castaldo, hanno scandagliato parole e note del bolognese, disegnando il ritratto umano di un artista mai del tutto decifrabile, radicato nel tempo e nello spazio ma con le ali per trascenderne.

E i tratti pennellati dai due giornalisti comprendono aneddoti che aiutano a restituire la figura di un artista che ha fatto della libertà  la propria cifra, senza se e senza ma. E il cui genio, oggi, manca pi che mai.

Ernesto Assante, Gino Castaldo, Lucio Dalla, in libreria in libreria dal 23 febbraio, 360 pagine, 20 euro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *