Aiello, orgoglio ‘Meridionale’: “Un mix di suoni per raccontare la mia terra” INTERVISTA

Venerdì 12 marzo è uscito Meridionale, il secondo album di Aiello che ha partecipato per la prima volta al Festival di Sanremo con il brano Ora. “Il titolo di questo album non è un titolo scelto a caso – ci raccontava l’artista a pochi giorni dalla kermesse – Sono orgogliosamente calabrese: Meridionale, dunque, perché mi andava di dedicarlo alla terra che mi ha dato la voce, una terra spigolosa e aspra con tante ombre ma molto bella e generosa, con il suo mare e i sapori forti, accogliente. Volevo accendere una luce su una terra di cui si parla spesso in negativo e non è un dualismo tra Nord e Sud; il meridione appartiene a tutti e la musica per me è contaminazione, significa mescolare cose diverse.

In questo disco ci sono pop, r’n’b, clubbing, flamenco, street, urban e anche un tocco di classic: è una mescolanza di colori diversi che siamo riusciti a tenere insieme. Ho ho fatto il massimo che potevo con questo mix che non è artificioso anzi, a me viene naturale. Forse questo mi arriva proprio dalla mia terra, che nella storia è stata soggetta a colonizzazioni diverse; ho voluto rispettare questo discorso culturale e raccontarlo in modo contemporaneo, con il linguaggio della musica. Ho fatto una lavoro di onestà e trasparenza.

Ecco la nostra intervista a video dopo l’avventura sanremese.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *