Sanremo 2021, Wrongonyou presenta l’album ‘Sono io’: “Un disco come piace a me”

Sul palco con la chitarra in braccio perché “non riuscirei ad andare all’avventura senza di lei”. Così Wrongonyou debutta al Festival di Sanremo nella sezione Nuove Proposte con il brano Lezioni di volo. Il cantautore, che ha appena pubblicato la cover di Luce (Tramonti a Nord Est) come omaggio alla kermesse, ha nel cassetto anche un nuovo album. ‘Sono io’ è il titolo del progetto in uscita per Carosello Records venerdì 12 marzo. Ne parliamo con l’artista a poche ore dalla partenza per la Liguria.

Come ti senti in queste ore e con quale attitudine vivi il debutto al Festival?
Sono molto emozionato per questo Sanremo, che è un punto di partenza e non di arrivo. È bello esserci perché è uno dei punti in cui il mio aeroplanino di carta si ferma: c’è un disco pronto a uscire, scritto interamente durante la quarantena, che mi ha fatto riprendere la musica come arma di sfogo per stare meglio. Mi sono detto che volevo fare un disco come piaceva a me.

Come hai trascorso questo anno di distanziamento sociale?
Ho trascorso la quarantena a casa, a Grottaferrata ed è il motivo per il quale c’è molta Roma in questo album rispetto alla Milano dello scorso disco. È un lavoro molto sincero in cui oltre a me cantante e musicista c’è molto Marco.

Esordisci tra le Nuove Proposte ma hai un lungo percorso alle spalle, al pari se non maggiore di alcuni giovani Campioni in gara…
Canto in italiano da un paio d’anni ed è un mondo nuovo per me, a cui sono passato dopo molti ascolti stranieri. Quindi, essere tra le Nuove Proposte va benissimo per me. È un grande allenamento e io sono un sostenitore da sempre della gavetta perché non si smette mai di imparare. Campioni e Nuove Proposte, il palco in fin dei conti è quello e l’emozione di salirci è la stessa.

Ho sempre guardato Sanremo, anche tra i sedici e i vent’anni quando lo facevo di nascosto dagli amici metallari.

Il fatto di partecipare a un Sanremo ‘inedito’ come ti fa sentire?
A Sanremo saremo in una bolla, staremo molto a casa e mi mancherà il fatto di poter abbracciare le persone dato che sono molto fisico. Il contatto umano mi manca moltissimo e mi mancherà, però è giusto così. Faremo tutto al chiuso e sarà strano pensare anche di essere nello stesso posto senza poterci vedere con gli altri giovani delle Nuove Proposte. Abbiamo un gruppo WhatsApp che è stato rinominato ‘I sopravvissuti’.

Tornando alla scrittura, come è cambiato il tuo modo di fare musica anche nel passare dall’inglese all’italiano?
Ho preso confidenza con l’italiano e mi sento a mio agio a mettermi allo scoperto. Durante la quarantena mi è scattato a livello mentale il fatto di volersi bene in primis. Nascondersi, anche con l’inglese, era un’armatura quindi ho deciso di fare leva su quell’insicurezza del mettersi a nudo. Mi sono sentito libero di raccontarmi e ho cercato di fare un disco soprattutto sincero, fin dal titolo. Sono io è anche il titolo del primissimo pezzo che ho scritto in italiano e che non avevo messo nel primo album. Forse mi sentivo ancora pronto.

Wrongonyou in inglese è più paesaggi, sensazioni, luci, colore; in italiano ho ripreso quello spiegare le immagini ma senza filtri, più direttamente.

Dal 26 febbraio è disponibile la tua cover di Luce: come mai questa scelta?
Luce di Elisa è una canzone che ho sempre ascoltato fin da quando l’ho sentita al festival per la prima volta. Era il 1991 e io avevo dieci anni. Volevo fare un omaggio sanremese anche per farmi conoscere da quel tipo di pubblico e volevo anche dimostrare apprezzamento alla canzone. L’ho fatta molto in stile Wrongonyou, inserendo il tema della natura che già il brano contiene in apertura in modo poetico e chiaro.

A Sanremo vai con…
Vado a Sanremo con un sacco di gratitudine, di emozione e ansia. E con la perenne fobia di inciampare alla prima spia e cadere sul palco.

Un pensiero su “Sanremo 2021, Wrongonyou presenta l’album ‘Sono io’: “Un disco come piace a me”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *