Maria Beatrice Alonzi in libreria con ‘Non voglio più piacere a tutti’

Il 28 gennaio arriva in libreria Non voglio più piacere a tutti (Vallardi), il nuovo libro di Maria Beatrice Alonzi. Con la sua scrittura diretta ed empatica, l’autrice insegna a riconoscere e smontare tutti quei pregiudizi e sensi di colpa che condizionano nella sfera degli affetti, del lavoro, della realizzazione economica e della famiglia.

Pagina dopo pagina il lettore è portato a decidere la vita che vuole in un viaggio che conduce al disvelamento del proprio vero Io, attraversando – e sconfiggendo – tutte le insidie delle aspettative, delle responsabilità, dei canoni emotivi psicologici e perfino fisici che fanno perdere di vista la cosa più importante: la nostra felicità.

Molto più di un manuale di self-help, il libro di Maria Beatrice Alonzi ti guida alla scoperta di quello che tu sei, quello che tu desideri e, soprattutto, di quello che tu puoi diventare. Il primo passo è molto più semplice di quanto potrebbe sembrare: smettere di preoccuparsi di ciò che gli altri vogliono che tu sia, di ciò che gli altri desiderano per te e di ciò che gli altri vogliono farti diventare.

È un metodo nuovo che punta a spogliare delle proprie difese sociali senza timore di scoprirsi per quello che si è, indifesi ma tanto più veri e connessi con i propri bisogni nascosti sotto infiniti strati di strutture difensive. Ecco perché Maria Beatrice Alonzi sceglie di dedicare il libro al suo lettore: «A te, che hai così tanta paura, che significa così tanto coraggio.»

L’AUTRICE

Maria Beatrice Alonzi è Business & Career Coach da oltre 10 milioni di click e ha all’attivo già parecchie vite. Formatasi professionalmente tra Milano e Roma, dopo la Laurea torna nella capitale, ha un Master in Tecniche e Metodi di Analisi Comportamentale ma si è costruita una carriera su due filoni: uno creativo (Digital Artist, attrice, regista) e uno di marketing strategico, sia classico che online. Lavora con i più grandi brand italiani e internazionali e ha contribuito a creare i nomi più famosi della nuova imprenditoria italiana digitale e offline. Nel 2017 l’agenzia di stampa internazionale AFP l’ha definita «The Italian Digital Artist». Ha autopubblicato Il Libricino della Felicità, che è diventato un bestseller.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *