Il gioco nel mondo del cinema: dai classici ai successi contemporanei

Lo sfarzo dei casinò e l’adrenalina delle partite al tavolo verde sono gli spunti ideali per grandi avventure cinematografiche: da sempre, infatti, l’attrattiva di questi ambienti si è fatta sentire anche nel mondo del cinema, dando vita a film e saghe amatissime dal grande pubblico.

Foto: Unsplash.com

I grandi classici: da “Casablanca” e James Bond a “Rain Man”

A partire dal celebre “Casablanca”, cult del 1942 di Michael Curtiz ambientato nel “Rick’s Café Américain” in cui alcune delle scene più importanti si svolgono proprio al tavolo da gioco della roulette, sono numerosissime le pellicole che negli anni successivi hanno visto sfavillanti casinò ed eleganti sale da gioco come sfondo dal valore simbolico e non solo scenografico. Indubbiamente i film che hanno lasciato di più il segno nell’immaginario comune sono quelli della saga di James Bond, agente segreto alle prese con missioni estreme e sempre imprevedibili: la famosa spia inglese infatti si è trovata più volte a giocare negli ambienti più lussuosi d’Europa, a partire dal primo capitolo della saga cinematografica, “Dr. No” (1962), noto in italiano come “Agente 007 – Licenza di uccidere”, ispirato all’omonimo romanzo del 1958 di Ian Fleming (disponibile su IBS.it insieme agli altri capitoli). È proprio in questo film, infatti, che Bond si presenta al tavolo da gioco con la sua iconica battuta “Il mio nome è Bond, James Bond” alla “Bond girl” Sylvia Trench, durante una partita a Chemin de fer, un gioco simile al baccarat.

Un altro film imperdibile che tratta in maniera esemplare di gioco, oltre che del complesso rapporto tra i fratelli Babbit, è “Rain Man”, del 1988, in cui Charlie (interpretato da Tom Cruise) e Raymond (Dustin Hoffman) riscoprono il loro legame e sbancano a Las Vegas grazie alle capacità di Raymond. Si tratta di un film amatissimo sin dal momento della sua uscita: ha incassato 350 milioni di dollari, si è aggiudicato quattro premi Oscar e ancora oggi è disponibile in DVD e Blu-Ray su diverse piattaforme come il negozio online della Feltrinelli.

I film contemporanei: “21” e la saga di “Una notte da leoni”

La tematica del gioco non è però certo ferma ai film cult del passato: anche in tempi più recenti, infatti, gli ambienti sfavillanti e le avventure in essi ambientate hanno continuato a riscuotere attenzione e successo da parte del grande pubblico. Quando si parla di giochi e cinema contemporaneo è impossibile non citare il film “21” (2008), girato da Robert Luketic, ispirato alla storia vera di un team del MIT che negli anni tra gli ’80 e i ’90 vinse cifre astronomiche giocando a blackjack a Las Vegas.

Il film narra le avventure della squadra a spasso per i luoghi più iconici della città che non dorme mai, ma chi intende giocare a blackjack oggi potrà scegliere tra luoghi fisici e casinò digitali (con tutte le informazioni anche per imparare online, grazie agli approfondimenti realizzati da piattaforme come Betway Casinò, con i particolari da conoscere prima di avvicinarsi a questo gioco, dalle varianti più rilevanti alle strategie più popolari, come il metodo dello split o la strategia del raddoppio).

Dell’anno successivo è invece il primo capitolo della saga di “Una notte da leoni” con Bradley Cooper, Ed Helms e Zach Galifianakis (risale infatti al 2009, mentre gli altri due al 2011 e al 2013): in questo caso alcuni tra i casinò più famosi del mondo di Las Vegas fanno da sfondo alle avventure dei protagonisti, alle prese con addii al celibato insoliti ricchi di imprevisti e viaggi per il mondo le cui conseguenze si trascinano per anni.

Menzione d’onore: la saga di “Ocean’s Eleven”

Una tra le saghe cinematografiche più riuscite ambientata nel mondo del gioco questo è senza dubbio l’iconica trilogia di “Ocean’s Eleven” (2001): il primo film, remake del grande classico del 1960 “Colpo grosso”, segue le avventure della squadra di Danny Ocean, interpretato da George Clooney, impegnata in tre colpi a Las Vegas, il Bellagio, il Mirage e l’MGM Grand.

La pellicola, recitata da un cast eccezionale (tra cui spiccano Joshua Jackson, Brad Pitt, Matt Damon, Elliott Gould, Andy Garcia e Julia Roberts), ha incassato oltre 450 milioni di dollari al botteghino, confermandosi come una delle più amate dei primi anni 2000, e ha dato il via a numerosi sequel: “Ocean’s Twelve” (2004) e “Ocean’s Thirteen” (2007) con lo stesso cast e lo spin off “Ocean’s 8”, del 2018, con un cast tutto al femminile di nomi eccellenti del cinema contemporaneo (Sandra Bullock, Cate Blanchett, Anne Hathaway, Mindy Kaling, Sarah Paulson, Helena Bonham Carter e persino due star della musica, Rihanna e Awkwafina).

Foto: Unsplash.com

Ecco perciò spiegato il successo del tema del gioco nel mondo del cinema: da ambientazione a metafora, o anche semplicemente come sinonimo di avventure mozzafiato, il casinò è sempre un luogo speciale nella cinematografia.