Fiorella Mannoia, ‘Padroni di niente’ e la necessità di ritornare all’uomo

Pensato durante il lockdown della scorsa primavera, Padroni di niente è il nuovo album di inediti di Fiorella Mannoia, disponibile in digitale e nei formati CD e, dal 20 novembre, anche su vinile. Ancorato al reale – compreso il virtuale -, il disco è un infuso di riflessioni e pensieri che proprio la pandemia ha sollevato come da un velo di nebbia. Quelle che avremmo potuto fare e non abbiamo fatto; quello che abbiamo costruito e quello che abbiamo già distrutto o non abbiamo saputo proteggere.

È questo ciò che la Mannoia canta: ripartire dall’uomo, al centro, e dalla consapevolezza di non essere appunto padroni di niente. Così, come il Viandante sul mare di nebbiadi Caspar David Friedrich, Fiorella contempla il bene e il male di una società che fatica a vedere il domani, insabbiato in un egoismo che rende difficili i tempi attuali.

Così, l’artista spiega la genesi dell’album e i temi affrontati.

Per maggio 2021 è prevista la partenza del Padroni di niente Tour (Friends & Partners), le cui prime date annunciate sono:

  • 12 maggio – BOLOGNA, Europauditorium
  • 13 maggio – TORINO, Teatro Colosseo
  • 15 maggio – MANTOVA,Grana Padano Theatre
  • 18 maggio – ANCONA, Teatro delle Muse
  • 20 maggio – BARI, Teatro Team
  • 22 maggio – NAPOLI, Teatro Augusteo
  • 23 maggio – ROMA, Auditorium Parco della Musica
  • 26 maggio – BERGAMO, Teatro Creberg
  • 28 maggio – BASSANO DEL GRAPPA (VI), Pala Bassano 2
  • 29 maggio – BRESCIA, Teatro Dis_Play
  • 31 maggio – MILANO, Teatro degli Arcimboldi
  • 23 maggio – FIRENZE, Piazza SS Annunziata

I biglietti sono disponibili in prevendita su TicketOne.it e nei punti vendita e prevendite abituali.

Foto di copertina Francesco Scipioni