Festival delle Idee: la seconda edizione dal 15 al 18 ottobre OSPITI

[CS] M9-Museo del ‘900 di Venezia Mestre, dopo le 8mila presenze della scorsa edizione, dal 15 al 18 ottobre diventa luogo di approfondimenti culturali per la II edizione del Festival delle IdeeIdee per la rinascita, tema di questa edizione, sarà approfondito da Massimo Temporelli, tra uomo e tecnologia; Camila Raznovich e il viaggio; Telmo Pievani e lo sguardo di un biologo ed evoluzionista; Corrado Augias, la memoria del passato per comprendere un possibile futuro; Fiona May e Jury Chechi,  lo sport come mezzo per il cambiamento.

E ancora: Federico Rampini, in collegamento da New York, con la sua analisi internazionale sull’attualità e gli scenari futuri; Valeria Parrella e il suo ultimo racconto on the road al femminile; Eliana Liotta, divulgatrice scientifica, per un focus sul rapporto uomo-ambiente come punto di partenza per il rinnovamento; Vito Mancuso, la consapevolezza della propria libertà; Donato Carrisi,  il punto di vista di un regista e maestro del romanzo thriller; Patrizio Roversi, un viaggio immaginario etico e sostenibile; lo chef Tino Vettorello per un focus sul cibo come risorsa; Giancarlo De Cataldo, la ripartenza vista attraverso le lente dell’esperienza nella scrittura di romanzi e per il cinema.

Domenica 18 ottobre (ore 21.45) Morgan omaggia Philippe Daverio con l’evento speciale L’ultimo dandy: al pianoforte, ricorda il Maestro e amico facendoci rivivere la sua figura. Proprio lo scorso anno si erano esibiti assieme in modo inatteso sul palco di M9, regalando al pubblico un momento magico ed emozionante.  

Sul tema Idee per la rinascita, anche le voci dell’imprenditoria. Alcuni ospiti del Festival saranno anche al Padiglione Venezia ai Giardini della Biennale, inseriti nel progetto “Aperture Straordinarie” curato da Giovanna Zabotti: il 24 ottobre (ore 15.30) l’autore e produttore discografico Mogol e lo scrittore e giornalista Emilio Casalini (ore 17.00); il 25 ottobre il medico e divulgatore scientifico Filippo Ongaro (ore 16.30).

EVENTI MULTIMEDIALI

Sul tema del festival, il video artist e regista Fabio Massimo Iaquone racconta le idee degli ospiti con la proiezione di loro pensieri. Patrizio Roversi, al termine del suo incontro, presenta in auditorium il progetto in Virtual Reality Coi piedi nell’acqua, un’immersione a 360° nelle risaie piemontesi.

Gli incontri saranno contingentati nel rispetto delle norme vigenti per garantire la sicurezza di artisti e pubblico. In tutta l’area di M9 saranno messe in atto le dovute misure sanitarie anti-Covid e saranno segnalate le precauzioni da adottare per poter accedere agli eventi.

Ingresso gratuito con prenotazione obbligatoria sul sito www.festivalidee.it. fino ad esaurimento posti. È richiesto di presentarsi sul luogo dell’evento almeno 30 minuti prima dell’inizio. Chi non potrà assistere agli incontri e ha già prenotato, è pregato di disdire scrivendo a segreteria@festivalidee.it, così da lasciare il posto ad altre prenotazioni.

Il Festival è patrocinato dalla Regione del Veneto, dal Comune di Venezia e da Associazione per il patrimonio delle Colline del Prosecco di Conegliano Valdobbiadene, con l’ideazione e la progettazione artistica di Marilisa Capuano con Tommaso Santini, organizzato da Associazione Futuro delle Idee, in collaborazione con Fondazione di Venezia, e co-organizzato da M9-Museo del ’900.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *