Saturno, dal 9 ottobre il singolo ‘Jordan’: “Un brano nostalgico” TESTO

Jordan è il titolo del nuovo singolo di Saturno, giovane cantautore classe 1991 nato a Pisa, ma livornese di adozione. «Jordan è un brano nostalgico – afferma l’artista – racconta di una storia d’amore che ho vissuto e che non è andata sempre per il verso giusto. Il titolo fa riferimento proprio alle scarpe, che sono un mezzo per invitare la ragazza in questione a mettersi nei miei panni per capire cosa provo. 

Infatti “mettiti nei miei panni” in inglese è “put yourself in my shoes”, nelle mie scarpe. La canzone è breve, ma in pochi minuti esprime tutto. Spero che vi piaccia». Il brano, ballata urban-pop con accenti elettronici e trap, è stata scritta dallo stesso Mattia Poggetti in arte Saturno e prodotta da sedd.

Saturno Jordan TESTO

Testo: Mattia Poggetti
Musica: Mattia Poggetti, Alessandro Manzo

Non mi perdere di vista
ti preparo un’altra lista
delle cose che ho detto per sbaglio, ma adesso mi pento ed è colpa mia
io che ancora c’ho una fissa
tu sorriso da rivista
mille volte che ti ho richiamata, ma sono finito in segreteria

Mi stanca parlare di amore
ma poi per averti farei follie
ti scrivo un messaggio in mezz’ora per dirti che ho smesso con le bugie

Ti presto le mie Jordan facci un giro
ti presto le emozioni tu prendile in giro
che sei brava a farlo bene, sei più brava di me
sei brava a farmi male, siamo bravi io e te
prendi le mie Jordan facci un giro

Dai non darmi due di picche
tutta colpa delle amiche
ti hanno detto di starmi lontana perché puoi soffrire, ma non le ascoltare

Mezzi brilli mezzi fatti
ci parliamo con gli sguardi
leggi un libro, mi dici la trama perché vuoi una storia, ma seria così

Mi stanco a parlarti di amore perché non capisci cos’è per me
ti scrivo un messaggio in mezz’ora per dirti “Va bene, ma stai con me”

Ti presto le mie Jordan facci un giro
ti presto le emozioni, tu prendile in giro
che sei brava a farlo bene, sei più brava di me
sei brava a farmi male, siamo bravi io e te [x2]

Prendi le mie Jordan facci un giro [x2]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *