Francesco Guccini e Mauro Pagani presentano ‘Note di Viaggio – capitolo 2’

“La valanga di affetto stimola il mio ego che non è stati troppo in superficie”: così esordisce Francesco Guccini presentando Note di Viaggio – capitolo 2: non vi succederà niente, progetto che continua la precedente raccolta con le canzoni più belle del maestro curate da Mauro Pagani.

“Penso che questo disco sia migliore del primo come realizzazione, al di là dei singoli cantanti – continua Guccini – Mi sembra più denso di cose. Riascoltandolo, canticchiavo ogni canzone e mi sono anche un po’ commosso. Non sono canzoni nate per caso, ma in momenti miei particolari della mia vita; quindi, sentirle mi ricorda quei momenti. Come tutti gli anziani, forse un po’ rincoglioniti, sono più sentimentale del normale.”

Ph. Cr. NUBIFILM

In questo secondo volume hanno reso omaggio al Maestro di Pavana: Zucchero (Dio è morto), Fiorella Mannoia (Signora Bovary), Emma e Roberto Vecchioni (Autunno), Vinicio Capossela (Vedi cara), Gianna Nannini (Quello che non…), Jack Savoretti (Farewell), Levante (Culodritto), Mahmood (Luna fortuna), Petra Magoni (Canzone di notte n.2), Ermal Meta (Acque), Fabio Ilacqua e Mauro Pagani (Canzone delle domande consuete) e I Musici (Migranti).

“È stata una gran fortuna questo progetto – commenta Pagani – ventiquattro pezzi meravigliosi e grandi cantanti. Francesco ha fatto parte della storia di ognuno di noi in questo Pase; lavorare con pezzi belli e cantanti bravi è facile, bisogna solo stare attenti non rovinarli lascandosi prendere la mano.” “Non c’è stata una lotta particolare per un pezzo – osserva poi il Maestro – Molti brani facevano parte dell’infanzia e del periodo creativo dei vari artisti. Tutti li conoscevano e li cantavano già nella loro quotidianità.”

Note di Viaggio – capitolo 2: non vi succederà niente diventerà anche un grande show all’Arena di Verona, omaggio a Guccini e alla sua scrittura. Ma chi si aspetta nuove canzoni dal cantautore dovrà mettersi l’animo in pace: “Non scrivo più dal 2011, dall’ultimo disco che ho fatto – afferma con sicurezza – Piuttosto sono diventato uno scrittore: è uscito di recente un mio romanzo e uscirà presto un nuovo racconto. Ma niente canzoni, quelle sono nel passato.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *