Gazzelle, il nuovo singolo è ‘Destri’: “Vita che ti porta un po’ dove vuole lei” TESTO & VIDEO

È disponibile in digitale da venerdì 25 settembre Destri (Maciste Dischi/Artist First), il nuovo singolo di Gazzelle, cantautore romano tra i più amati degli ultimi anni. “Parole libere, vita che ti porta un po’ dove vuole lei, come quando ti casca il tappo del dentifricio nel buco del lavandino. – racconta l’artista – Alla fine, l’unica cosa che so fare è tirare le somme quando le cose scivolano via dal mio controllo, quando il peggio è già passato anche se pensavi fosse il meglio, e che non passasse mai. E poi strillare forte, più forte che posso. Sperando che basti, e che non basti mai abbastanza.”

Nei giorni scorsi Gazzelle ha dato vita a una campagna urbana a Milano e Roma per dare un piccolo indizio ai fan sull’attesissimo nuovo singolo. Affissioni con la sola scritta Non è colpa mia. sono spuntate in tutta la città meneghina e due maxi proiezioni sono state fatte nella sua città natale.

Gazzelle Destri TESTO

All’improvviso sei volata via
lasciando indietro una nuvoletta
Almeno meritavo una bugia, che so
almeno l’ultima sigaretta
Siamo due fiori cresciuti male
sul ciglio della tangenziale, all’ombra di un ospedale

Te l’ho già detto una volta, mi ricordavi il mare
le luci di Natale, gli schiaffi sul sedere e lo spazzolino uguale
la Panda manuale bruciare in una notte come una cattedrale

Foto di Nicola Cordì

E non è colpa mia
se tutta questa luce, luce, luce, non ti illumina più dentro casa mia
e non è colpa tua
se tutti questi destri, destri, destri, al muro non ci fanno ritornare lì
a quei momenti lì

A quando andava tutta a gonfie vele
e mi faceva stare bene
che mischiavi romano e l’inglese

Te l’ho già detto una volta, mi ricordavi il mare
gli occhiali di mia madre, le 4 del mattino
le Winston Blue smezzate, le facce come zombie
svegliarti mentre dormi, come le cazzo di zanzare

E non è colpa mia
se tutta questa luce, luce, luce, non ti illumina più dentro casa mia
e non è colpa tua
se tutti questi destri, destri, destri, al muro non ci fanno ritornare lì
a quei momenti lì

E non è colpa mia
se tutta questa luce, luce, luce, non ti illumina più dentro casa mia
e non è colpa tua
se tutti questi destri, destri, destri, al muro non ci fanno ritornare lì
a quei momenti lì
a quei momenti lì
a quei momenti lì
a quei momenti lì

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *