Verissimo, Renato Zero a Silvia Toffanin: “In fondo volevo solo esistere” ANTEPRIMA

[CS] “Fuggirò per una destinazione ignota. Il compleanno per me è tutti i giorni. Ogni volta che apro gli occhi. Mi festeggio con una buona colazione, una passeggiata e facendo una visita agli amici”. Così Renato Zero, ospite in esclusiva a Verissimo, parla dei suoi 70 anni che compirà il 30 settembre. Un compleanno importante che l’artista ha deciso di celebrare con Zerosettanta, una grande opera divisa in tre album di inediti e che Canale 5 celebrerà con uno speciale in prima serata, in onda martedì 29 settembre.

A Silvia Toffanin, che gli chiede se abbia fatto un bilancio della sua intensa vita e carriera, Renato risponde: “I bilanci non devono essere tardivi, se no le cose si accumulano. Bisogna avere il coraggio di guardarsi dentro, per questo io faccio un bilancio tutte le sere, rifletto e mi rammento di contattare qualcuno che ha bisogno del mio aiuto”.

Una carriera ricca di successi, una famiglia splendida, una paternità arrivata a 53 anni con l’adozione di Roberto. Parlando di amore, l’artista confida: “La vita va condivisa perché ha tutto un altro sapore che in solitudine ma, anche se sono single, non sono solo, perché sono abitato da tutti”.

A chi gli diceva ‘sei uno zero’, Renato oggi risponde: “Li ho fregati tutti. Oggi sono soddisfatto. Ho ricevuto tante porte in faccia, tante offese, il lavoro è stato duro, però c’è anche stato e c’è tanto amore dietro e davanti alle mie spalle”.

E infine, commentando le immagini in anteprima dello speciale di Canale 5, Renato Zero confessa: “Mi commuovo. A volte mi sento inadeguato rispetto a tutto l’affetto che mi riserva il pubblico. In fondo volevo solo esistere”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *