Nicol debutta con ‘Ritornerai’: “Ho deciso di lottare” TESTO

Da venerdì 25 settembre è disponibile Ritornerai (Hokuto Empire / Sony Music Italy), singolo di debutto di Nicol Castagna in arte semplicemente Nicol. Scritto e composto dalla giovane voce del panorama urban indie italiano, il brano autobiografico è prodotto da sedd insieme a Bias, già producer di Madame.

«Entrando in studio dico: “Oggi non registro” – racconta Nicol – ero a pezzi, ma il mio producer Bias ha iniziato a suonare e non c’è stato bisogno di scrivere nulla, davanti al microfono ho vomitato tutto in una take. Quel giorno avrei potuto tenere tutto dentro, ma ho deciso di lottare e così è nata Ritornerai.

Alla fine non è ritornato nessuno. Perché Ritornerai è dare tutto pur sapendo che in certi momenti potrebbe non essere abbastanzaRitornerai è non avere paura di chiedere a qualcuno di tornare, pur sapendo che potrebbe non farlo».

Nicol Ritornerai TESTO

Testo: Nicol Castagna
Musica: Nicol Castagna, Nicolas Biasin (Bias), Alessandro Manzo (sedd)
Produttori: sedd; Bias
Edizioni: Mamely

Mi hai aspettato tra le braccia degli altri
Con lo stesso silenzio del mio amico in caserma
Non ricordo mai un cazzo
Non m’importa di un cazzo
Ma il 22 giugno ho pensato fosse sceso un angelo
Associale bipolare, fanculo le feste
Venivo solo per cercare
Un briciolo del tuo interesse
Finivo nei bagni, distesi sui pianti
A tirare dei danni
Non era nei piani
Che tu mi cambiassi
Incidente frontale
Sei bene nel male
Sei bene nel male
Sei bene nel male
Sei bene nel male

Urlami che è tutto okay
E che ritornerai
E che ritornerai
Che ritornerai
Mi tirerai fuori dai guai
Fuori dai guai
Fuori dai guai
Non te ne andrai

6 ottobre
ho dichiarato il mio amore
con un anello di My Little Pony
pensavo di poterti dire
tutto quello per cui non trovo parole, non trovo parole,
non trovo parole, non trovo parole
come posso spiegarti
che effetto mi fai
ora che non ci sei
sto sempre nei guai
sto sempre nei guai
baby guardami mentre ti parlo
O non te ne fotte proprio più un cazzo
Mi lasci qui nel mio disagio
In mezzo a tutto quello che sbaglio
Mio fratello chiede perché piango
Mi dice che passerà
Ma tu non sei un treno, non hai coincidenze
E io le ho già perse tutte in partenza
Vorrei fare una rivoluzione
riprendere tutto quello che ho mandato a puttane, che ho mandato a puttane
E a pensarci adesso
Mi fa tanta paura
Che a guardarsi indietro
Non c’è un cazzo che alla fine dura

Urlami che è tutto okay
E che ritornerai
E che ritornerai
Che ritornerai
Mi tirerai fuori dai guai
Fuori dai guai
Fuori dai guai
Non te ne andrai
Mi tirerai fuori dai guai
Fuori dai guai
Fuori dai guai
Non te ne andrai
Urlami che è tutto okay
E che ritornerai
E che ritornerai
Che ritornerai
Mi tirerai fuori dai guai
Fuori dai guai
Fuori dai guai
Non te ne andrai

Vorrei regalarvi dei ‘biglietti’ per entrare nel mio mondo, per farmi conoscere da voi. Ogni canzone sarà un passo confidenziale, racconterà la mia storia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *