Cannella: il nuovo singolo è ‘La mia Roma’ TESTO

Si intitola La mia Roma il nuovo singolo di Cannella disponibile da venerdì 18 settembre su tutte le piattaforme digitali e in rotazione radiofonica. Il brano, scritto dallo stesso Cannella e prodotto da Marta Venturini, è targato Honiro Rookies. «La mia Roma è forse il brano del mio nuovo disco – racconta Cannella – a cui sono maggiormente legato, probabilmente per la sua storia, per il periodo in cui è stata scritta e, per le emozioni che mi ha trasmesso e che mi trasmette ogni volta che la ascolto.

Il pezzo è nato in treno, mentre tornavo da una data a Milano pochi giorni prima del lockdown. Marta Venturini, la mia producer, mi aveva mandato su whatsapp la bozza di una produzione che aveva portato avanti in quei giorni scrivendomi: teso’ questa è una bomba, ti lascio carta bianca ma sono sicura che ci puoi scrivere un pezzone, l’ho fatta apposta per te”.

Foto Piermattei

Avendo qualche ora di viaggio da affrontare – continua Cannella – ho messo in play ed ho ascoltato la base, dopo pochi ascolti avevo già scritto la prima strofa, poi l’ho risentita qualche altra volta e prima dell’arrivo a Roma sono riuscito a scrivere anche la seconda. Dopodiché non ci ho più messo mano per molto tempo, è arrivato il lock down, siamo stati tutti chiusi in casa e non ho trovato la giusta ispirazione.

Finito il lockdown ho avuto modo di vedere di nuovo Roma, la mia ragazza e tutte quelle cose che mi erano mancate da morire, solo lì sono riuscito a scrivere il ritornello in cui associo la mia città alla mia metà. L’ho scritto veramente di getto dopo aver provato tutte quelle emozioni, due mesi mi erano sembrati un’eternità ed ancora ricordo che mentre lo scrivevo avevo gli occhi lucidi. “sei la mia Roma” è una frase fortissima, forse la cosa più bella che potessi dire ad una persona».

Cannella La mia Roma TESTO

Seduto in treno da un’ora
La tratta Milano-Roma
Sembra durare una vita se penso a te
E ho preso un succo d’arancia
Che mi ricorda la faccia
Che facevi quando mi dicevi che
Le vitamine fanno bene

E non so dirti com’è che anche quando sbaglio strada arrivo sempre da te
Com’è che mi stressi da morire ma sto in fissa per te
Che sei la mia Roma
Bellissima di giorno e di notte così come sei
E che mi mandi in crisi come il traffico bestiale alle sei

E manca solo mezz’ora
Vicino c’è una signora
Che parla e non prende fiato un po’ come te
Racconta di un viaggio in Francia
E mi ricorda la faccia
Che facevi quando mi dicevi che
Andare all’estero fa bene

E non so dirti com’è che anche quando sbaglio strada arrivo sempre da te
Com’è che mi stressi da morire ma sto in fissa per te
Che sei la mia Roma
Bellissima di giorno e di notte così come sei
E che mi mandi in crisi come il traffico bestiale alle sei

E mi perdo tra i binari
Che mi riportano a te
Sei la città più incasinata che c’è
Ma torno sempre e non so dirti com’è

E non so dirti com’è che anche quando sbaglio strada arrivo sempre da te
Com’è che mi stressi da morire ma sto in fissa per te
Che sei la mia Roma
Bellissima di giorno e di notte così come sei
E che mi mandi in crisi come il traffico bestiale alle sei

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *