‘Parabellum’, il nuovo singolo di Leyla per Honiro Rookies TESTO & VIDEO

Da venerdì 11 settembre è in radio e in digitale Parabellum, il nuovo singolo di Leyla prodotto da Rambla per Honiro Rookies. La rapper romana classe ’99 racconta: «Ho scritto Parabellum subito dopo aver firmato il mio primo contratto discografico con Honiro .Volevo un testo che rispecchiasse a pieno la fatica e il sacrificio che dobbiamo essere pronti a fare quando decidiamo d’intraprendere la strada artistica.

Non è mai facile come ce lo si aspetta e si deve essere pronti a soffrire, per questo il paragone con la guerra mi sembrava molto azzeccato ed ecco perché con Rambla, produttore del brano, mi sono voluta accertare che tutto questo uscisse fuori.

Il ritornello, rispetto alle strofe è molto più aperto e concede un attimo di respiro, nonostante il testo sia comunque tagliente; rappresenta gli alti e i bassi della ‘vita d’artista’. È un brano duro, che però lascia spazio alla speranza di farcela, soprattutto se spinti dalla “fame” che lo caratterizza e l’ultimo verso della seconda strofa racchiude proprio questo concetto: Prendiamo a calci la porta fino a quando finalmente non saremo entrati».

Il videoclip, diretto dal regista Tahir Hussain, è stato girato nel quartiere romano della Tiburtina. «Pochi giorni prima d’iniziare ad organizzare il video – spiega Leyla – una mia amica mi ha contattata parlandomi di Tania e Khimey (Le Khaleesi), due ragazze che nella vita si esibiscono come mangiafuoco. La cosa mi ha subito elettrizzata, le vedevo perfette per il video di Parabellum.

Il fatto che fossero due ragazze mi ha convinta a voler portare sullo schermo solo donne, sono contenta quando ho la possibilità di ricreare una situazione al femminile, anche questa è una sorta di rivendicazione. Raramente troviamo video di ragazze armate, che giocano a Poker, si rilassano bevendo birra e facendo un barbecue o giocano con il fuoco. Sono tutte immagini che spesso invece, vengono associate solo agli uomini».

Leyla Parabellum TESTO

Zero equivoci, che poi qui non ca
do re mi fa si, basta che sol la
che poi arrivo lì, squali e coccodrilli,
strani i bpm, sono il Santo Graal.
Mi cambia l’umo, remo contro il cie,
lo so fare be, ne finché sto ok.
Culo muovi a tempo, versa Montenegro
per ogni giorno perso che non torna indietro.
Sparo sparo è parabellum,
cadon bombe come a Beirut.
Con me è il tempo che si gela, tu,
pippi coi soldi di pa’.
Voglio i soldi di Alì Ababwa.
Entro a forza è una retata,
sei peggio di una birra calda
qua, chi è genio è sempre sottovalutato.
Sei una sega l’ho già constatato è
senza cash che riempirò lo stadio.
Sono un altro stadio a banda armata
è un colpo di Stato.
Che peccato.
Headhshottato, headhshottato
aurora boreale nello studio.
Non la passo se la chiudo mi urlano Capo! (Capo!)

Parabellum, para Parabellum
spari in testa è Para, Parabellum
mani in faccia è Para, Parabellum
Para, Parabellum
Para, Para, Para, Para.
Parabellum, para Parabellum
spari in testa è Para, Parabellum
mani in faccia è Para, Parabellum
Para, Parabellum
Para, Para, Para, Para.

Questi nuovi rapper sono avanti, Cristo.
Sono intelligenti quanto Bart Simpson,
suonano sui palchi con il micro spento,
come quando fanno le prove allo specchio, dai.
Mi viene da piangere,
fare le strofe e non saperle fare live,
anche oggi mi chiedo come fai.
Dire che frate spaccate davvero è
come scommettere senza il dinero è
come brindare col bicchiere vuoto è
come non farlo col bicchiere pieno, uh.
Senti che colpi che arrivano forti sul timpano, senti e fai ‘Uh!’
Destro, sinistro un minuto e vai giù.
Mille barre, zero perdite di tempo
perché il tempo costa caro qui,
ma non conta tanto quanto fai
se alla fine poi fai zero stream.
Siamo scesi in zona solamente per portare a casa egregi risultati, noi
prendiamo la porta a calci fino a quando finalmente non saremo entrati.

Parabellum, para Parabellum
Spari in testa è Para, Parabellum
Mani in faccia è Para, Parabellum
Para, Parabellum
Para, Para, Para, Para.
Parabellum, para Parabellum
Spari in testa è Para, Parabellum
Mani in faccia è Para, Parabellum
Para, Parabellum
Para, Para, Para, Para

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *