Nasce #ClubParadiso, collettivo catanese con lo zampino di Lorenzo Fragola

È disponibile dal 7 luglio in digitale #ClubParadiso, primo singolo dell’omonimo collettivo di rapper catanesi che vede tra i ranghi Trebar, Ross Wave e Giuliano Fragola, fratello di Lorenzo. Con il singolo debutta anche l’etichetta The Vision, nuova realtà discografica con Lorenzo Fragola nelle vesti di direttore artistico.

«Tutto è nato dai quattro amici che hanno condiviso questo pezzo di Sicilia, in questo periodo…sospeso.– spiega Lorenzo – Ognuno di noi a suo modo, aveva bisogno di evadere, fantasticare una vita normale ed un’estate alle porte, che qui a Catania inizia prestissimo!

All’inizio erano solo esperimenti, ma quando tutto questo ha iniziato a prendere forma mi sono detto, “ma sta roba è figa!” e quindi non sono più riuscito a smettere di pensare che aveva senso pubblicare e condividere con tutti questa esperienza. Ci siamo divertiti parecchio e credo che sia ben chiaro al primo ascolto, belle energie, per provare a vivere un’estate come le altre.»

Diventata fulcro delle nuove tendenze giovanili del Sud Italia, Catania è la culla di Club Paradiso che oggi propone un mix di generi musicali importati da oltre oceano – reggaeton in primis – che si plasmano con sfumature tropical.

«Che cos’è il Club Paradiso?… Ad oggi è collettivo musicale… da qui partiamo, poi potrebbe svilupparsi in mille modi differenti diventare un progetto di moda, nel cinema o in radio. dice Trebar –Non ci stiamo ponendo limiti, ne abbiamo pretese su dove arrivare, vogliamo solo divertirci e trasmettere l’energia positiva che ci unisce come fratelli con l’obiettivo di provare a realizzare l’irrealizzabile… questa è la sfida, il game.

Oggi siamo in quattro domani potremmo essere in venti o in cinquanta, vedremo… la musica è la cosa più immediata e che più ci appartiene e per questo motivo regaleremo questi brani alla nostra gente, alla nostra citta, dove siamo nati e cresciuti.»

«Insomma, se sono proprio obbligato a definire Club Paradiso, direi che siamo quattro siciliani con riferimenti artistici ben diversi che si sono messi a scrivere insieme e hanno deciso di fare un gruppo che non ha obiettivi all’infuori di trasmettere energie positive. – commenta infine Giuliano Fragola – Oggi quello che facciamo può essere definito reggaeton o tropical, ma visto la musica che ascoltiamo e per il fatto che non ci siamo posti dei limiti, domani potremmo anche fare Pop o Trap.»

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *