Assomusica e Inail: disponibile il Vademecum delle macchine scenotecniche

[NOTA STAMPA]

È ora disponibile sul portale dell’Istituto Nazionale Assicurazione contro gli Infortuni sul Lavoro, un dettagliato Vademecum delle macchine scenotecniche, documento che fornisce indicazioni tecniche concernenti la sicurezza delle principali tipologie di macchine per la realizzazione delle opere temporanee e dell’allestimento scenotecnico di palchi destinati a spettacoli musicali, cinematografici, teatrali o di intrattenimento.

La pubblicazione rappresenta così un ulteriore importante risultato della proficua collaborazione tra Assomusica – nella figura  dei delegati Paolo De Biasi (Sicurezza sul Lavoro – Safety&Security – Agibilità) e Alberto Artese (Rapporti Nazionali e Internazionali Sicurezza Eventi) – e l’Ente pubblico che gestisce l’assicurazione obbligatoria contro gli infortuni sul lavoro e le malattie professionali. La Collaborazione, avviata sin dal 2014 grazie alla volontà dell’ex Presidente dell’INAIL Massimo De Felice e dell’Ing. Ester Rotoli, con la sottoscrizione di un protocollo d’intesa, si protrarrà fino al 2021.

Il Vademecum intende fornire precise indicazioni alle numerose professionalità che lavorano in sinergia per l’allestimento degli spettacoli, in spazi che, a volte, devono essere adattati a un uso diverso. Il testo completo del Vademecum è consultabile qui.

In virtù della sinergia creatasi tra l’INAIL e l’Associazione presieduta da Vincenzo Spera, negli ultimi 6 mesi hanno trovato  concretizzazione dopo un lungo lavoro del tavolo paritetico, 2 fondamentali pubblicazioni per tutti i lavoratori dello spettacolo: in aggiunta al Vademecum, è stato pubblicato  a fine 2019, infatti, un documento che fornisce le principali indicazioni concernenti la formazione e l’addestramento di due particolari figure professionali, i rigger e gli scaffolder, operanti nell’ambito del settore degli spettacoli e dell’intrattenimento, che svolgono attività lavorative connotate da una particolare complessità (tutti i dettagli sono disponibili qui)

Alla luce degli importanti risultati ottenuti finora, Assomusica non può che ringraziare l’INAIL, ma soprattutto  tutti quei professionisti che a vari livelli vi hanno contribuito: il Dott. Lorenzo Fantini, per la Consulenza Giuridica e Giuslavoristica; per la Consulenza tecnica, Luca Guidolin – il cui contributo è stato essenziale alla prima pubblicazione sui lavoratori in quota – e l’Ing. Amedeo Guizzi, consulente fondamentale per l’Associazione nella redazione del documento sulle macchine scenotecniche.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *