Isabella Turso e il suo ‘Big Break’: “La nostra capacità di cambiare gli eventi”

Sliding Doors (Bluebelldisc Music) è il titolo dell’ultimo singolo di Isabella Turso, compositrice trentina che venerdì 29 maggio pubblica l’album per pianoforte solo Big Break (Bluebelldisc Music), disponibile per lo streaming e il download. L’artista, considerata tra le pianiste più importanti della scena neoclassical new-age, torna così a tre anni dalla collaborazione con Dargen D’Amico nel disco Variazioni.

Le dodici tracce si muovono tra ambiente e musica, mettendo al centro il concetto di rispetto. «Questo album rappresenta per me un passaggio importante, sia a livello musicale che personale. – racconta la Turso – Mi sono resa conto di quanto sia fondamentale prendere in mano la propria esistenza senza lasciarsi condizionare da situazioni esterne che possono destabilizzare e far perdere l’orientamento.

La fase transitoria, surreale e sospesa in cui siamo stati improvvisamente catapultati, può aiutarci a riflettere sulle conseguenze delle nostre azioni e sulla nostra capacità di cambiare gli eventi, valutando il presente e determinando il futuro. Ho avuto conferma di quanto sia vitale e terapeutica la musica e quanto questo mi faccia sentire parte di un meccanismo universale che va rispettato e non trascurato.

Ph. Cr.: Andrea Varani

La musica è quell’elemento costantemente presente nel mio processo di crescita ed è il linguaggio che utilizzo per esprimere i valori in cui credo, come la bellezza, l’arte nelle sue molteplici incarnazioni, la natura, la riscoperta dei legami autentici e indissolubili che sostengono la vita di ciascuno di noi e che ci consentono di andare avanti. Ho creato una rottura con un passato che ritenevo fondamentale per costruire il mio futuro; ho realizzato di poterlo superare per sentirmi più libera, forte, autentica»

L’uscita del disco è accompagnata dallo speciale videoclip del singolo Sliding Doors, realizzato al MUSE – Museo delle Scienze di Trento, che ha riaperto le porte appositamente per questa occasione. Alla regia Joe Barba che ha ricreato visivamente il mondo sonorizzato dell’artista partendo dal concetto di “big break” per raccontare un universo bloccato.

L’idea del video al MUSE – Museo delle Scienze di Trento nasce da un confronto tra Isabella Turso e il resgista: «Sliding Doors diventa il brano che meglio rappresenta il concept dell’intero album – spiega Isabella Turso – è quel passaggio immaginario che ci aiuterà a superare il big break e a proiettarci verso un futuro rinnovato e più consapevole.

Dobbiamo tornare ad ascoltare le vibrazioni ancestrali presenti in tutte le cose, riaprire i nostri chakra, cogliere i bisogni profondi che il mondo sta provando ad urlarci. Se non vogliamo che il genere umano finisca imbalsamato in un museo, ritroviamo il filo rosso che ci collega all’altro: sia esso un uomo, un’arte, un credo».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *