‘Le colpe degli altri’: il romanzo d’esordio di Linda Tugnoli

Le colpe degli altri è il titolo del romanzo con cui la romana Linda Tugnoli si affaccia in libreria. Autrice e regista di documentari, ma soprattutto appassionata di piante e fiori, la Tugnoli debutta con un libro dalla costruzione micidiale che proprio con la natura ha un rapporto intrinseco dai tratti misteriosi.

Ogni vita nasconde un segretoOgni luogo cela un mistero. Ogni delitto racconta una storia. Sono queste le parole che creano quel sillogismo tale da diventare motore oscuro che anima ogni azione del protagonista. Guido abita in una valle isolata di cui ha interiorizzato certe cadenze malinconiche e un silenzio rotto solo da qualche chiacchierata.

Ma è il passato a creare quell’atmosfera di sospesa incertezza che tiene incollato il lettore. Ed è lì che si nasconde, forse, anche il motivo del suo ritorno in valle. Diffidente nei confronti della maggior parte delle persone, Guido si confida con le sue amate piante, coi fiori, coi suoi due cani. Così, proprio dalla natura gli giunge quasi una prima carta d’identità delle persone nonché il sospetto di qualcosa fuori posto.

Una foglia di Ginkgo Biloba in un giardino incolto e il cadavere di una ragazza dall’abito blu. Qui inizia un percorso di  ricerca, uno scavo dentro di sé e nella vita attorno, che per Guido assume le sembianze di un’ossessione. E l’indagine, parallela a quella degli inquirenti incaricati, viene da sé. Tra un presente di sangue e un passato da nascondere.

La villa sembrava deserta, ma il cancello sulla strada era aperto.

Guido entrò e notò un piccolo belvedere circolare in un boschetto di betulle. L’immancabile finto tempio greco, che le vecchie case della Valle portavano come un vezzo di perle su un abbigliamento severo.

Si avvicinò e gettò uno sguardo all’interno, e il suo cuore perse un battito o due. Poi ripartì con una serie di colpi all’impazzata.

Per un istante ancora non riuscì a capire cosa stava guardando. Sul pavimento c’era una ragazza bionda, con indosso un abito azzurro lungo fino ai piedi, morta.

Linda Tugnoli, Le colpe degli altri, Milano, Editrice Nord, 2020 (378 pp, 16.90 €)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *