Luca Murphy: classicista pentito nel suo debutto in libreria

Il liceo classico deve morire: è questo l’assunto che fa da titolo al debutto librario di Luca Murphy (Baldini+Castoldi, “Le Boe”, Milano 2019). Attore e conduttore ma soprattutto YouTuber, Murphy torna al luglio 2026: quando la Nazionale si preparava alla partita decisiva per i Mondiali di calcio e Miley Cyrus diventava Hannah Montana.

Allora, Luca Murphy era un maturando e per lui la sorte si giocava davanti alla commissione dell’orale di maturità al liceo classico Galilei di Pisa. L’obiettivo è raggiungere 80 su 100 per essere ammesso all’Università di Londra ma la situazione è tutt’altro che rosea…

Tra ansie pre-esame, drammi adolescenziali e storie finite male, il liceo diventa una tragicomica palestra di vita.

Il giorno dopo avrebbero saputo con certezza
i voti della maturità, gli stramaledetti numeri
che li hanno perseguitati per cinque anni,
ma stasera non importa. Perché, più che una
vittoria del mondiale, si celebra l’inizio di una
nuova era per tutti loro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *