Zen Circus: in libreria il romanzo anti-biografico ‘Andate tutti affanculo’ INSTORE

Arriva in libreria il 10 settembre Andate tutti affanculo, romanzo anti-biografico degli Zen Circus. Il libro, scritto dalla band insieme all’autore Marco Amerighi e in uscita per Mondadori, viene presentato al pubblico con una serie di appuntamenti instore in programma in tutta la penisola.

Ecco il calendario dei firmacopie:

  • 9 settembre – Milano, Eataly Smeraldo, Piazza XXV Aprile 10 ore 00.00
  • 11 settembre – Torino,  Circolo dei Lettori, Via Giambattista Bogino 9 ore 21.00
  • 12 settembre – Bologna, Libreria Coop Ambasciatori, Via degli Orefici 19 ore 19.00
  • 13 settembre – Padova, Future Vintage Festival, Centro San Gaetano ore 17.00
  • 14 settembre – Rimini, Humus_altro Festival, Casa dell’editore ore 19.00
  • 15 settembre – Pescara, Feltrinelli, Via Milano angolo Via Trento ore 17.00
  • 16 settembre – Bari, Feltrinelli, Via Melo da Bari 119 ore 18.00
  • 17 settembre – Roma, Feltrinelli, Via Appia Nuova 427 ore 18.00
  • 18 settembre – Napoli, Feltrinelli, Via Santa Caterina a Chiaia 23 ore 18.00
  • 19 settembre – Firenze, Feltrinelli RED, Piazza della Repubblica ore 18.30
  • 24 settembre – Catania, Feltrinelli, Via Etnea 285 ore 18.00
  • 26 settembre – Pisa, Feltrinelli, Corso Italia 50 ore 18.00
  • 27 settembre – Genova, Feltrinelli, Via C. R. Ceccardi 16 ore 18.30
  • 28 settembre – Firenze, Wired Next Fest, Palazzo Vecchio
  • 17 novembre – Milano, Teatro Dal Verme, Via S. Giovanni sul Muro ore 20.00

Questo è un romanzo anti-biografico. Appino, Ufo e Karim – voce, chitarra, basso e batteria degli Zen Circus – prestano i nomi e la vita a una storia che potrebbe essere una delle loro canzoni. Realtà e finzione si rincorrono in questo rocambolesco romanzo che racconta la nascita di una famiglia disfunzionale, quella di un gruppo di ragazzi che attraverso la musica cercano di definire se stessi, e la generazione di vecchi senza esperienza dalla quale vogliono fuggire.

Dal primo concerto durante un’occupazione scolastica al primo tour, fatto di viaggi in camper e notti sotto le stelle a smaltire le sbronze; dalle canzoni scribacchiate durante le seghe da scuola al primo album vero e proprio; dai primi innamoramenti ai primi scottanti abbandoni; dalle prime amicizie fraterne alle bugie capaci di farle vacillare.

Sullo sfondo di questa storia di prime volte ci sono un’Italia a cavallo fra due millenni – gli anni Novanta del berlusconismo e delle controculture, gli anni Zero del G8 di Genova e dell’11 settembre – e una provincia che, con i suoi lavori mal pagati, le sue famiglie scoppiate e le sue “ragazze eroina”, crea dipendenza, frustrazione e rabbia. Ma anche un amore cieco e disperato per la libertà.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *