Destiny’s Child: vent’anni di ‘The Writing’s on the Wall’, il vinile celebrativo

Era il 27 luglio 1999 quando le Destiny’s Child pubblicavano il loro secondo album in studio, The Writing’s on the Wall (Columbia Records). Prodotto da Mathew Knowles, il disco consacrava il gruppo come una delle realtà musicali femminili più importanti sulla scena e in particolare esaltava le doti canore di Beyoncé.

Non ci fu singolo, estratto dal lavoro, che non fu un successo da classifica. Dal primo estratto Bills, Bills, Bills – rimasto al primo posto della della Hot R&B/Hip-Hop Singles & Tracks per nove settimane consecutive – fino a Jumpin, Jumpin passando per Bug A Boo e all’iconico Say My Name.

Oggi, a vent’anni di distanza, Certified Classics di Legacy Recordings (Sony Music) celebra il progetto delle Destiny’s Child The Writing’s on the Wall con la pubblicazione di un vinile colorato in edizione speciale attraverso Urban Outfitters il 1° novembre 2019.

Certified annuncia inoltre la pubblicazione, via ESSENCE.com, di DC Writings 20: Destiny’s Child – Dating Commandments 2019, una ‘experience’ creata sul modello di Tinder ispirata ai comandamenti originali delle Destiny’s Child sui rapporti, uno dei temi centrali dell’album.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *