Fabrizio Moro protagonista de ‘La mia passione’ su Rai3 il 6 luglio

[CS] Protagonista della quinta puntata de La mia passione, il programma condotto da Marco Marra, in onda sabato 6 luglio alle 20.30 su Rai 3, è Fabrizio Moro. Il cantautore romano ripercorre la vita e la carriera, svelando lati nascosti della sua personalità e del suo carattere con i quali, nel corso degli anni, ha dovuto fare i conti per diventare l’artista amato ed apprezzato che oggi tutti conosciamo.

Il suo interesse per la musica è nato infatti quando era ancora un bambino ed è proprio la musica che lo ha aiutato a superare tante timidezze ed insicurezze. Moro parla con commozione delle origini e confessa a Marra quanto sia stato importante per la sua formazione nascere e trascorrere i primi anni di vita nel quartiere romano di San Basilio, popolare e multiculturale.

Ph. Cr. Andres Putting

Il successo arriva al Festival di Sanremo del 2007, grazie a Pippo Baudo che sceglie Pensa da inserire tra le giovani proposte, brano interpretato e scritto da Moro, Mobrici all’anagrafe, contro le mafie e la violenza. Il cantautore conquista il primo posto e si aggiudica anche il premio della critica per la categoria. Da quel momento inizia la sua ascesa anche se, inizialmente, non sono mancati periodi di alti e bassi, di luce e buio.

Tutte le difficoltà, ammette Fabrizio, sono state superate grazie alla volontà e al desiderio di fare musica, vera e propria. Il recente tour allo stadio Olimpico di Roma rappresenta un grande successo di pubblico ma anche un sogno realizzato “…un posto in cui ho sempre sognato di suonare, un posto in cui ho visto Ligabue, in cui ho visto Vasco, in cui ho visto Renato Zero, cioè tutti i miei maestri, le mie guide. Le ho viste lì. E quando andavo a vedere i loro concerti pensavo chissà se un giorno riuscirò a suonare anche io qui…

La consacrazione è rappresentata dalla vittoria al Festival di Sanremo, l’anno scorso, assieme a Ermal Meta con il brano Non mi avete fatto niente: oggi il cantautore romano torna con il decimo album in studio, Figli di nessuno: uno sguardo verso il suo passato a volte difficile e doloroso – che forse non tutti hanno compreso –  ma sempre proteso verso il futuro, verso la vita.

La mia passione è un programma di Giovanni La Manna, Marco Marra, Assunta Magistro, Cristina Mecci e Gida Salvino per la regia di Giuditta di Chiara. Produttore esecutivo Adriana Sodano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *