Quando è tutta ‘Colpa delle favole’: sogno e reale nel nuovo album di Ultimo

Tutta ‘Colpa delle favole‘. Ne è convinto Ultimo, che così non solo ha intitolato il suo nuovo album ma alle fiabe con cui fanciullescamente siamo cullati da bambini affida la responsabilità di illusioni e disillusioni di una vita intera. Da venerdì 5 aprile è disponibile il terzo disco del cantautore romano Niccolò Moriconi che rispetto ai due lavori precedenti aggiunge in questo nuovo capitolo anche una vena di leggerezza.

L’animo romanesco fino al midollo di un singolo manifesto come Fateme cantà, la sensibilità emozionale di quel Peter Pan mai cresciuto che è costretto a incassare gli schiaffi della vita, il diritto di concedersi talvolta una pausa per ripulirsi anima e cervello. Ma anche le mancanze, le assenze, il ricordo, il quotidiano vivere, le strade e gli amici, quelli veri quelli di sempre.

Le tredici nuove tracce di Ultimo approdano in una terra di mezzo in cui, oltre che scavare dentro di sé o proiettarsi in un altrove, si deve imparare pure a guardarsi attorno, a guardarsi le spalle, a prendere le misure di una realtà che ci trova sempre inadeguati nel suo essere fatta di più disincanto che favola.

Le favole, appunto. «Il titolo nasce dal fatto che io sono una persona che crede alle cose e si immerge nei sogni più di quanto non faccia nella realtà. – ci racconta Niccolò – Questo, spesso, mi fa scontrare con una realtà che ti fa ricordare che le favole sono da prendere come un pacchetto intero, nel quale ci trovi anche il ritorno alla base. Ma forse sono solo troppo fragile per dare la responsabilità a me stesso, quindi la do alle favole.»

E allora, in questo costante cammino su un filo di seta, le fragilità così come le ambizioni – o i sogni – cantate da Ultimo raccontano quello che siamo anche noi. «A volte ho la sensazione che qualcosa mi sfugga di mano, non è sempre facile gestire tutto. Non ho mani abbastanza grandi per controllare quello che ho intorno. Forse servirebbe più incoscienza: non esiste obiettività nel modo di vivere ma avere più spensieratezza sarebbe d’aiuto.»

In tutto questo barcollare fra abisso e desiderio, la felicità è sempre una medaglia dalla doppia faccia: «Ho fatto sempre fatto serate e suonato in giro, però il “successo” (che parola pericolosa…) è arrivato tutto in una volta, è stata una crescita velocissima che non mi ha permesso di abituarmici in maniera graduale. Per me è stato come prendere un colpo e subito dopo un altro: mi ha destabilizzato. – spiega Moriconi – Quello che mi salva è il fatto che quando scendo dal palco io non mi levo il cappello del’artista per diventare un altro. Ultimo e Niccolò avranno hanno scazzato fra loro ma sono la stessa cosa.»

Ecco dove sta la musica, proprio lì, nel cuore di quel marchingegno complesso fra sentimento e cervello perché «non è coerenza o almeno non lo è completamente» dice Niccolò, ma di coerenza personale si nutre, laddove ascoltando «una canzone non si cerca se è bella o brutta, ma se è coerente.» Credibilità, viene da dire, adesione fra essere e apparire. «L’arte la si coglie nelle cose di tutti i giorni che poi diventano quello che ognuno vuole, come un vestito su misura.»

Sarà anche Colpa delle favole, a questo punto, ma senza quel po’ di sogno come si fa? «Il sogno non è solo arrivare ma poter aprire gli occhi ogni giorno e continuare a vedere quello che hai conquistato. Questa è forse la cosa più ambiziosa: non perdere quello che hai già conquistato. La tristezza? Va vissuta, a quella comunque non si sfugge.»

Colpa delle favole: tracklist e tour

Dal giorno di pubblicazione di Colpa delle favole, è in radio anche il nuovo singolo Rondini al guinzaglio; di seguito la tracklist dell’album (Honiro):

  1. Colpa delle Favole
  2. I Tuoi Particolari
  3. Quando Fuori Piove
  4. Ipocondria
  5. Fateme Cantà
  6. Rondini al guinzaglio
  7. Amati Sempre
  8. Quella Casa Che Avevamo In Mente
  9. Piccola Stella
  10. Aperitivo Grezzo
  11. Fermo
  12. Il Tuo Nome
  13. La Stazione dei Ricordi

Attesa anche per il Colpa delle Favole Tour, al via il 25 aprile, e per il concerto evento sold out all’Olimpico di Roma. Il calendario live:

  • 25 aprile – Vigevano, Palasport DATA ZERO SOLD OUT
  • 27 aprile – Eboli, PalaSele  SOLD OUT
  • 30 aprile – Bari, PalaFlorio  SOLD OUT
  • 5 e maggio – Firenze, Mandela Forum  SOLD OUT
  • 8 maggio – Assago (MI), Mediolanum Forum  SOLD OUT
  • 10 maggio – Casalecchio di Reno (BO), Unipol Arena  SOLD OUT
  • 12 maggio – Ancona, PalaRossini  SOLD OUT
  • 16 maggio – Assago (MI), Mediolanum Forum  SOLD OUT
  • 17 maggio – Jesolo (VE), Palazzo del Turismo  SOLD OUT
  • 21 e 22 maggio – Roma, Palazzo dello Sport  SOLD OUT
  • 24 e 25 maggio – Roma, Palazzo dello Sport  SOLD OUT
  • 28 e 29 maggio – Napoli, Teatro PalaPartenope SOLD OUT
  • 31 maggio – Torino, PalaAlpitour  SOLD OUT
  • 2 e giugno – Acireale (CT), Pal’Art Hotel  SOLD OUT
  • 15 giugno – Locarno, Connection Festival c/o Piazza Grande

La Favola

  • 29 giugno – Lignano Sabbiadoro (UD), Stadio Teghil NUOVA DATA ZERO
  • 4 luglio – Roma, Stadio Olimpico

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *