Carmen: dal 22 febbraio l’inedito ‘Non è amore’, un messaggio alle donne TESTO

Esce venerdì 22 febbraio in radio e digitale Non è amore, nuovo singolo inedito di Carmen che anticipa ufficialmente l’album Più forti del ricordo. Il brano è un vero e proprio appello alle donne, di ogni età e a firmarlo è il ventenne Manuel Finotti, che si è trovato a pochi metri dalla casa a Cisterna di Latina in cui un uomo ha distrutto un’intera famiglia uccidendo le figlie e ferendo la ex moglie.

Cercare di far capire non solo alle donne più adulte ma anche alle più giovani che non è amore se fa rima con dolore, possesso e gelosia. Questo il messaggio della canzone.

«Sono orgogliosa che Manuel abbia affidato a me le sue parole – racconta Carmen – Spero davvero di riuscire a farmi ascoltare dalle donne e soprattutto dalle mie coetanee. Vedere alla tv e leggere sui giornali ogni giorno notizie sull’ennesima ragazza uccisa o aggredita è inaccettabile. Non si può andare avanti così

Manuel Finotti aggiunge: «La canzone parla della strage del 28 febbraio 2018 a Cisterna di Latina dove un carabiniere dopo aver aggredito la ex moglie, ha ucciso le figlie e si è tolto la vita. La canzone è nata in poche ore, ho provato ad immaginare cosa può provare una donna che si è trovata da un giorno all’altro senza le sue figlie e con una vita totalmente stravolta.

Ho provato a immaginare tutte le cose belle che ti fanno innamorare di una persona e le promesse che si fanno in quelle circostanze e cosa succede nella testa di un uomo per arrivare a fare un gesto così estremo. Ho immaginato di raccontare tutti questi episodi come se fosse una lettera d’amore che la mamma ha scritto per le sue bambine, una sorta di raccomandazione a scegliere la persona migliore al proprio fianco

Non è amore – Carmen: testo

La mia stanza affaccia in un cortile interno
che se piove sembra di stare ad un concerto
che poi la pioggia mi è sempre piaciuta
mi ricorda che ritorna sempre il sereno

Ti ho aspettato con la luce accesa
perché so che hai paura del buio
e se non hai mangiato niente da stamattina
in cucina t’ho lasciato la mia cena

Cosa c’è rimasto da dirci
se poi vai con la prima che incontri
e non riesci più a guardarmi
cosa c’eravamo promessi
quel giorno sotto casa mia
nemmeno te lo ricordi

Sulla mia faccia c’è ancora stampata la tua mano
che tanto poi alla fine è sempre colpa mia
ed ho provato a cambiare mille volte lavoro
ma non bastava mai per la tua gelosia

Cosa c’è rimasto da dirci
se ci tocchiamo le mani
solamente per affondarci
cosa ti è rimasto dei miei occhi
se mi usi come un tappeto
per pulire via i tuoi rimorsi

Io te l’avevo detto, te l’avevo detto
che sarebbe andato tutto a puttane
che l’amore vero, l’amore vero
non è la tua assurda ossessione
eri la mia notte di Natale
la frase da dire a bassa voce
possibile che non ti accorgi
che questo non è amore

Ogni cicatrice oggi è il mio più bel difetto,
mi ricorda cosa sono stata
e se t’avessi detto almeno una volta
quello che penso, forse mi sarei salvata

Cosa c’eravamo promessi
sotto il palco a voce alta
mentre suonavano i nostri pezzi
cosa ti è rimasto da dirmi
tanto lo so che ti nascondi
perché vali meno di quanto pensi

[amazon_link asins=’B07NBCL21F,B07DCG84WB,B07DCDY3J9,B06XWX2HYN,B06XWKSZVP,B07D8DPBDJ,B01AZXT7DC,B07D9B2Z5S’ template=’ProductCarousel’ store=’musicaetv-21′ marketplace=’IT’ link_id=’a13f3ad1-5eb9-43a2-a7e4-4d82e1b49f09′]