Cristina D’Avena, esce Duets Forever: «Le sigle dei cartoni animati? È musica pop» INTERVISTA

«Tutti hanno cantato con un’anima è un cuore incredibili»: in questi termini Cristina D’Avena parla dei suoi compagni d’avventura in Duets Forever, il secondo album di duetti che arriva dopo il successo del precedente uscito a novembre 2017. Prima donna del mercato discografico italiano (unica ad aver debuttato in vetta alla FIMI lo scorso anno e ad essersi conquistata il titolo di artista femminile che ha venduto di più negli album 2017), l’artista torna con a duettare con i colleghi della musica italiana in sedici nuove tracce.

Per il secondo volume, la regina delle sigle dei cartoon ha chiamato a raccolta una schiera di big per ogni gusto ed età: ci sono The Kolors, Shade, Federica Carta e Lo Stato Sociale ma anche Carmen Consoli, Elisa, Dolcenera, Fabrizio Moro e Max Pezzali.

«Mi ha sorpreso il calore immediato che ho ricevuto da parte degli artisti – ha continuato Cristina in conferenza – Temevo una certa titubanza da parte loro, invece tutti mi conoscono fin da quando erano bambini e per molti di loro duettare con me è stato cantare una canzone della loro infanzia.»

Oggi la D’Avena si porta a casa un bel riscatto di fronte a tutti coloro che la consideravano un’artista di seconda categoria, “quella delle sigle” insomma. Da Sanremo a Duets, la sua carriera ha compiuto infatti uno scarto di qualità e questo Cristina lo riconosce con onestà: «Ho sofferto parecchio quando mi consideravano solo la cantante delle sigle dei cartoni. L’ho accettato per diverse volte, con la mia timidezza mi mettevo in disparte.

La mia musica non è di serie b: è musica come tutte le altre canzoni, è musica pop.

Ma devo dire che i giornalisti hanno sempre apprezzato quello che ho fatto e hanno avuto sempre delicatezza. In questi ultimi due anni, anche grazie a Carlo Conti e alla partecipazione al Festival di Sanremo così come ad altre trasmissioni, ho fatto vedere che so cantare anche altro. Oggi, può piacere o meno quello che faccio, ma è fuori discussione il fatto che queste canzoni abbiano una storia che fa parte della vita di ognuno di noi. E con Duets penso di averlo dimostrato.»

E allora verrebbe da pensare che il prossimo passo sia un inedito, magari da portare su quello stesso palco che l’ha applaudita come super ospite: «Non ho nessun inedito nel cassetto e a chi mi chiede se parteciperei a Sanremo dico che sarei titubante. Non so se sarebbe giusto partecipare in gara con un brano nuovo.

Mi sono sempre divertita col mio repertorio, mi piace da 36 anni. Non so, quindi, se mi piacerebbe presentarmi con qualcosa d’altro. Dovrebbe essere qualcosa di straordinario da proporre; ma a me piace la mia musica, è musica pop. E sono contenta di questo.» Scopri di più dalla nostra intervista VIDEO.

Nella scatola televisiva, uno spazio per Duets potrebbe starci? «Ci stiamo pensando. Non è facile raggruppare tutti gli artisti però, se ci sarà una serata evento, dovrà esser qualcosa di davvero bello davvero. Se questo lavoro avrà una buona accoglienza, la serata ci può stare per festeggiare questo progetto importantissimo. In fondo questo è un lavoro  unico: nel nostro panorama musicale non c’è niente di simile. O no?»

Nell’attesa, Cristina D’Avena incontra i fan per presentare Duets Forever – Tutti Cantano Cristina in una serie di appuntamenti instore:

  • 23 novembreTorino, MediaWorld c/o Lingott8
  • 24 novembreMilano, Mondadori P.zza Duomo
  • 25 novembreBrescia, Mondadori CC Frecciarossa
  • 26 novembreBologna, Mondadori e Firenze, Galleria del Disco
  • 27 novembreSalerno, Feltrinelli e Napoli, Feltrinelli Stazione
  • 28 novembreRoma, Discoteca Laziale
  • 29 novembreFrosinone, Mondadori
  • 30  novembreAndria,  Mondadori
  • 4 dicembreTaranto, Mondadori c/o C.C. Auchan

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *