Esordio discografico per I Segreti: «Nella nostra musica la parte più intima di noi» INTERVISTA

A dispetto del nome d’arte con cui debuttano, di segreti dicono di averne pochi, o meglio di raccontarli tutti nella loro musica: «Le canzoni sono la parte più intima di noi, da qui il nostro nome…». Così esordiscono Angelo, Emanuele e Filippo – I Segreti, appunto – che esordiscono sulla scena musicale con l’album Qualunque cosa sia (Futura Dischi), progetto che ha già conquistato la copertina della playlist Indie Italia di Spotify.

Cresciuti tra cantautorato della scuola italiana (Bologna docet) e incursioni nel rock da cui amano l’attitudine d riferimento, il trio parmense coglie innumerevoli spunti dall’atmosfera musicale Anni Settanta e Ottanta, in cui ci introduce fin dalle copertine.

«In poco più di sei mesi abbiamo tirato le somme di questo album, ma tutto è iniziato nella primavera 2017. Sono successe talmente tante cose in questi mesi che ora, con il disco in uscita, sentiamo un senso di libertà. È una bella sensazione.», ci racconta la band.

Ad anticipare Qualunque cosa sia sono stati i brani L’estate sopra di noiVorrei solo e Torno a casa. Perché proprio questi singoli, chiediamo? «Ogni volta che ci siamo ritrovati a far uscire dei singoli abbiamo fatto poche previsioni. Torno a casa è il brano perfetto come apripista del disco e dei concerti. Ogni pezzo vestiva il periodo in cui è uscito.

Ma dobbiamo dire che, nel complesso, tutto il lavoro ci rispecchia oggi come ieri, quando abbiamo iniziato a scriverlo. Ci sembra di averlo registrato pochi giorni fa!» E ammettono: «Siamo riusciti a fare questo disco grazie all’EP precedente che ci ha messo in contatto, due estati fa, con l’attuale produttore Simone Sproccati e poi tutto è venuto da se, con persone che hanno creduto in noi.

Un momento di difficoltà? Sì, c’è stato un periodo di incognita sul nostro futuro e quelli sono stati mesi non facili… lunghi. Ma abbiamo continuato a lavorare facendo tanta strada e credendoci.»

Qualunque cosa sia è un piccolo punto d’arrivo.
Certo c’è una dose di fortuna, ma crediamo di meritarci questo momento.

Nel loro DNA resta, almeno in parte, lo spirito di una città come Parma alla quale, però, in perfetto stile rock si sono  anche un po’ ribellati: «Parma è una cittadina di medie dimensioni: offre tanto, c’è tutto, e per questo non ha quella spinta a voler buttarsi fuori. Risulta un po’ chiusa, ecco, perché basta a se stessa.

A differenza di certi paesini da cui hai voglia di uscire, da una realtà così uno non ha poi cosi tanta voglia di fare un salto fuori. Ecco, noi invece quella voglia l’abbiamo eccome.»

Questa la tracklist del disco con cui I Segreti saranno dal vivo nei club dal 26 ottobre:

  1. Torno a casa
  2. Vorrei solo
  3. Un po’ chiamiamola felicità
  4. Sofia
  5. Come un cane
  6. L’estate sopra di noi
  7. Qualunque cosa sia
  8. Bologna

 

 

[amazon_link asins=’B07HNTNCBW,B07FY2ZTGG,B07HNRSLHY,B07CT9WPXQ’ template=’ProductCarousel’ store=’musicaetv-21′ marketplace=’IT’ link_id=’76892cc1-ced4-11e8-a783-8582955eaabb’]