Emma Muscat: «Con ‘Moments’ voglio condividere le esperienze della mia vita» INTERVISTA VIDEO

I confini della sua Malta stavano stretti da un po’ alla giovane Emma Muscat, fresca di partecipazione all’ultima edizione di Amici 17 che le ha dato visibilità in Italia e anche una nuova serenità sentimentale. Physique du rôle da potenziale popstar internazionale e competenza musicale coltivata con anni di studio rigoroso al pianoforte, la diciottenne Emma pubblica il suo primo album, Moments, in uscita il 6 luglio con Warner Music.

Sei le tracce dell’EP, di cui due brani già usciti come singoli e altri quattro inediti, che raccontano tanto della giovane cantautrice. «La prima canzone che ho scritto è Alone – ci racconta Emma parla di quando nella mia vita mi sono sentita da sola e il mondo sembra ti crolli addosso. Mi è successo quando ho perso un’amica a cui ero molto legate.

Poi c’è Without You, sulla mancanza di un amore; gli altri sono tutti brani nuovi. Sono molto contenta. Questo è un disco che parla di sentimenti diversi: amore vero, amore falso, amicizia sincera e amicizia falsa. Sono tutte esperienze della mia vita che condivido con le persone della mia età.»

Questo lavoro arriva alla fine di un percorso televisivo: come sei cambiata in questo viaggio?
All’inizio ero molto timida e avevo paura di portare fuori quello che avevo dentro. Sono cresciuta tanto durante il programma, oggi sono più me stessa e ho capito che devo tirare fuori tanta emozione e che voglio fare musica nella vita.

Perché hai scelto proprio un talent italiano?
Malta è molto piccola, non ci sono tante opportunità nelle arti come musica e danza. Ho colto quest’opportunità in Italia perché siamo due Paesi molto legati: in tv a Malta guardiamo canali italiani e parliamo l’italiano come terza lingua. Conoscevo Amici e ho pensato di provarci: è andata bene, spero che continui così per tanto tempo. Per adesso voglio stare qui in Italia e spero anche di cantare qualcosa in italiano.

Chi, tra gli insegnanti, hai sentito più vicino nella scuola?
Paola Turci mi è sempre stata molto d’aiuto. Sono una persona che tiene tutto dentro e lei mi ha aiutato a tirare fuori emozioni e sentimenti anche nella scrittura. Lei è stata molto importante, così come i consigli dei miei amici che mi hanno sempre detto di vivere le cose con più leggerezza. Sono molto sensibile e prendo sempre tutto molto intensamente :anche le piccole cose mi sembrano sempre più grandi di quelle che sono…

E poi sei anche una perfezionista che non si accontenta mai…
Sì, vorrei che tutto sia sempre perfetto, ai miei standard, e questo è un pregio ma anche un limite: può farti andare in crisi e diventare motivo di stress. Per dirti, anche al piano non sono mai contenta di come suono!

Che cosa ti ha insegnato la musica italiana?
La musica italiana è molto diversa da quella inglese: mi piacciono entrambe e mi piace cantare in entrambe le lingue. Devo dire che gli ascolti in italiano mi hanno insegnato molto per quanto riguarda la scrittura e le rime.

Cosa rappresenta per te la musica? 
La cosa più importante per me è portare al pubblico le parole che ho messo nelle mie canzoni, stando al piano. È uno strumento molto importante nella mia musica, scrivo sempre tutte le mie canzoni al piano. Voglio trasmettere le mie emozioni e stare a contatto con i miei fan.

A proposito di fan: sei pronta a incontrali?
I fan mi hanno sempre sostenuto e li apprezzo tantissimo per il supporto che mi hanno dato fin dall’inizio. Mi piace essere in contatto con loro e per questo non vedo l’ora di incontrarli negli instore.

Ecco la nostra intervista video.

La prima canzone che ho suonato al pianoforte? Era Happy Birthday: questo è stato il mio primo contatto col piano.
Oggi sono solo all’inizio, con il primo disco, ma se devo pensarmi fra dieci anni mi vedo su un palco davanti a tante persone

Emma Muscat – Moments: tracklist e date instore

Di seguito la tracklist di Moments:

  1. I Need Somebody
  2. Moments
  3. Without You
  4. Dead Man Walking
  5. Fake Bitches
  6. Alone

Questi, infine, gli appuntamenti instore confermati:

  • 6 luglio Roma, Discoteca Laziale h. 18:00
  • 7 luglio Verona, Feltrinelli h. 14:00 e Brescia, CC Elnos h. 17:00
  • 8 luglio – Genova, Mondadori h. 14:00 e Torino, Mondadori h. 18:00
  • 9 luglio Milano, Mondadori Duomo h. 16:00
  • 10 luglio – Varese, Mondadori h. 14:00 e Stezzano (BG), Mediaworld cc Le Due Torri h. 17:30
  • 11 luglio – Nola, Mondadori cc Vulcano Buono h. 14:00 e Salerno, Mondadori h. 18:00
  • 12 luglio Bari, Feltrinelli Via Melo h. 15:00
  • 14 luglio – Cuneo, cc Auchan h. 17:30
  • 16 luglio Lecce, Feltrinelli h. 15:00 e Brindisi, Feltrinelli h 18:30
  • 17 luglio – Monte Sant’Angelo (FG), Centro Commerciale Gargano h 18:00
  • 18 luglio Frosinone, Mondadori h.18:00
  • 23 luglio Lucca, Sky Stone h. 14:00 e Firenze, Galleria del Disco c/o Caffè Letterario Murate h. 17:30
  • 24 luglio – Bologna, Mondadori h. 14:00 e Savignano sul Rubicone (FC), Mediaworld cc Romagna Shopping Valley h. 17:30