B.A. Film Festival: la XVI edizione dal 5 al 12 maggio, tra gli ospiti Ligabue e Luca Argentero

Busto Arsizio città del cinema. Si rinnova anche in questo 2018 l’appuntamento con il B.A. Film Festival, rassegna cinematografica giunta alla sua edizione numero sedici. In programma dal 5 al 12 maggio nella città lombarda, la manifestazione propone incontri, masterclass, proiezioni e anteprime con un ricco calendario di eventi.

Presentato a Milano, il BAFF 2018 ambisce a essere un “evento per la città e per la regione“, spiega il presidente Alessandro Munari che ha anche annunciato due collaborazioni importanti. Da una parte quella con il mondo sportivo, presente alla rassegna con un corner dedicato in cui interverranno gli atleti della pallanuoto bustocca, e dall’altra quella con Mediaset che sostiene il festival con la messa in onda di uno spot sulle sue reti e la produzione de Il sogno giovane, documentario diretto da Marco Maccaferri sulla nascita delle  tv libere.

La locandina del B.A. Film Festival 2018: a firmarla è il fumettista e illustratore Ivan Calcaterra

Il BAFF – aggiunge il direttore Steve Della Casa vuole essere molto amichevole, non snob ma intende anche presentare anche pellicole non mainstream. Si pone, quindi, tra popolarità e ricerca per ridefinire la presenza dei festival sullo scenario italiano.»

La rassegna inaugura sabato 5 maggio con un ospite illustre come Ligabue, che riceve il Premio Dino Ceccuzzi Platinum all’eccellenza cinematografica. “L’artista ripercorrerà la sua carriera artistica e sarà il volto del festival che è un festival di contaminazione: chi meglio di un rocker e regista può incarnare questo? Sarà un’occasione importante per conoscere questo uomo importante dello spettacolo italiano.»

Tra gli altri highlights dell’edizione, segnaliamo quattro anteprime nazionali: Hotel Gagarin di Simone Spada, interpretato da Luca Argentero (fra gli ospiti del BAFF); Malati di sesso di Claudio Cicconetti, presente insieme al cast; La bella e le bestie di Kaouther Ben Hania e Voice from the Stone di Eric D. Howell.

Grande spazio è dedicato anche agli studenti (grazie alle iniziative di Made in Italy – Scuole, e ai cortometraggi con il contest  Baff Short Cuts. Organizzato in collaborazione con Rai Cinema Channel, vede Carla Signoris come presidente della giuria composta dagli studenti dell’Istituto Cinematografico Michelangelo Antonioni.

La musica incontra il cinema anche con una serie di incursioni al festival che si aggiungono agli appuntamenti del Salotto letterario, novità del BAFF 2018. Previsto anche un omaggio a Il Commissario Montalbano, in occasione dei suoi primi vent’anni in tv, mentre sono in corso le riprese dei nuovi episodi.

Ma dove si svolgerà il festival? Oltre alle sale cinematografiche del circuito Sguardi d’Essai – Fratello Sole, Manzoni, Lux e San Giovanni Bosco – e al teatro Sociale Delia Cajelli di Busto Arsizio, il Baff 2018 farà tappa anche alla sala Ratti di Legnano, al cinema Nuovo di Castellanza, al cinema Arti di Gallarate e all’ANTEO Palazzo del Cinema di Milano (ingresso gratuito fino a esaurimento posti). Programma completo al sito ufficiale.

[amazon_link asins=’B01M9ADIT0,8806231340,8858119932,8862524064,8860196124,8880337696′ template=’ProductCarousel’ store=’musicaetv-21′ marketplace=’IT’ link_id=’943cd1ae-47b0-11e8-b6be-8fe3823be89d’]