‘Bye Bye’ alle paranoie: Annalisa sceglie l’istinto perché «la musica nasce per stare bene» INTERVISTA

Fresca del terzo posto a Sanremo 2018, Annalisa pubblica il nuovo album Bye Bye (Warner Music) venerdì 16 febbraio. Protagonista della kermesse canora anche sui social, dove è stata l’artista più citata nella serata dei duetti, la cantautrice savonese è pronta a raccontare il suo sesto lavoro discografico, quello – afferma – in cui si è riconosciuta “diversa, più energica, consapevole e autentica”.

Giovane talento uscito dalla scuola di Amici, la Scarrone si è sempre mossa con classe ed eleganza nelle sue scelte professionali, inseguendo le passioni senza tradirle.

Dalla musica alla fisica (ha una laurea in tasca), Annalisa si riscopre con Bye Bye, introdotto nelle atmosfere proprio dal brano sanremese Il mondo prima di te.

Se c’è una parola chiave che emerge dalle tracce e dalle parole di Nali è cambiamento, inteso come consapevolezza di crescita e di se stessi, “che ti fa attenta a che cosa piace a te più che a quel che piace agli altri. Che ti fa andare a togliere, piuttosto che ad aggiungere.

E, insieme, istinto, quello che – dice Annalisa – ti fa “andare dritto al punto, senza travestimenti.

Annalisa, partiamo dal podio sanremese. Che cosa rappresenta per te questo terzo posto?
Sono contentissima di come è andato tutto il Festival, mi sono divertita tantissimo e mi sono sentita di fare parte di qualcosa di molto bello. Il lato artistico è stato al centro e questo mi ha fatto stare serena; ero felice di esserci, mi sono vissuta il Festival pensando solo alla mia strada per far arrivare al meglio la canzone e il progetto.

Non c’è stata nessuna ombra o cose a metà: sono molto orgogliosa e felice di come è andata.

Ma ti aspettavi un risultato del genere?
No! Pensa che sono arrivata sul palco nello stato che avete perché per me era già finita. Ero rimasta in camerino, neanche ero scesa nella Red Room in attesa che dicessero la classifica. Quindi, sono letteralmente volata sul palco ed è stata una sorpresa pazzesca! Il fatto che non fosse la prima volta a Sanremo può aiutarti a capire come si svolge il tutto per essere centrata quando parli del tuo progetto, ma per quanto riguarda il palco non impari mai. È sempre terrificante.

Il brano che hai presentato all’Ariston, Il mondo prima di te, ha aperto la strada al tuo nuovo album: come definiresti questo progetto?
È il racconto di un cambiamento ed è difficile definirlo perché in realtà è avvenuto tutto in modo graduale, per cui me sono accorta alla fine. Posso interpretare il cambiamento solo se ci ripenso adesso. Ovviamente, sono diventata più grande, anche nel mio ruolo in famiglia e nella società; sono cambiate le proprietà. Essere felici diventa sempre più importante, così come farsi meno problemi; questo mi ha fatto riflettere: vale la pena cercare di accontentare tutti?

Ho capito che bisogna togliere il più possibile, andare all’essenza e piaceresti innanzitutto da soli.

La titletrack suona come una dichiarazione d’intenti. A chi o cosa dici Bye Bye, anche a livello personale?
Oggi mi diverto di più perché sono meno “paranoiata” in generale. In passato mi chiedevo come mai la mia percezione al di là del personale fosse diversa da quello che ero in realtà. Questo succedeva, forse, perché tenevo ci così tanto a non sbagliare e non ci capivo che sforzarmi non serviva. Anzi: mi faceva anzi arrivare agli altri quasi un po’ strana.

Questo progetto, invece, mi rende felice, così come mi rendono felice casa mia, i miei amici, tornare dalla mia famiglia e dai miei animali domestici. Sembra banale ma non è così facile accorgersi di che cosa compromette il tuo stato di serenità.

Dal punto di vista della lavorazione del disco, come hai proceduto insieme al produttore artistica Michele Canova?
Con Michele mi sono trovata benissimo e il progetto si è sviluppato in circa due anni durante i quali ho avuto la possibilità di parlare con lui. Gli ho chiesto di aiutarmi a trovare la mia zona musicale, ovvero la dimensione in cui ero più forte. A me piace buttarmi e sperimentare, ma quando lo fai ti ritrovi con tanti tentativi fatti per cui è difficile capire dove rendi di più. Confrontarmi con Canova è stato fondamentale.

E su che cosa avete puntato?
Abbiamo tolto, in tutti i sensi: voce, suoni, elettronica. Nel disco c’è equilibrio tra musica suonata ed elettronica che non è mai protagonista; ogni cosa che fa parte dell’arrangiamento c’è perché è al servizio della canzone e della voce. Questa resta sempre più avanti rispetto al resto. Anche nella scrittura risulta tutto più asciutto con protagonista il contenuto e come lo fai arrivare.

Come sono nati i brani?
Abbiamo buttato giù tante idee, anche con altri autori, e a un certo punto siamo arrivati a circa sessanta/settanta brani fra i quali cui erano già evidenti le canzoni più centrate. Da quelle, poi, si è creato l’insieme delle tredici tracce di Bye Bye. Ci sono stati vari tipi di scrittura: per lo più io ho scritto la mia idea di canzone, ottimizzata in un secondo momento da altri autori.

È il caso de Il mondo prima di te, nata da me e ottimizzata con Davide Simonetta e Alessandro Raina. Ci sono anche alcuni casi specifici in cui, per esempio, lo stesso Canova è coautore a partire da sue collaborazioni con autori americani. Abbiamo pensato insieme a qualcuno per un adattamento dall’inglese all’italiano in maniera originale e l’intervento di Colapesce è stato prezioso.

A partire da quanto hai detto ma anche guardando le immagini che accompagnano l’album c’è più istinto, genuinità ma anche sicurezza in come ti poni e vivi la musica: è così?
Sì, ho capito che bisogna tentare di essere completamente felici di quello che si fa innanzitutto in prima persona, anche sbagliando, fidandosi di se stessi  e della propria squadra. Ogni contributo fa la differenza avendo molto chiaro dove si sta andando e il fatto che la musica nasce per stare bene. Il mio obiettivo è raccontare le cose in modo da poter far stare bene anche chi mi ascolta.

Veniamo alle due anteprime live: che cosa stai preparando?
Le due anteprime saranno rappresentative del progetto anche nel modo di raccontarlo. Vado nei club per dare risalto ai suoni e ai contenuti del disco, in modo più ruvido che patinato o costruito di quanto potrebbe succedere in un teatro. Voglio andare all’essenza delle cose. In scaletta ci saranno tutte le canzoni nuove e di sicuro le varie canzoni più gettonate del passato recente, contestualizzate rispetto al disco.

Bye Bye: tracklist, instore tour e live

Ph. Cr.: Luisa Carcavale

Bye Bye è disponibile in versione digitale e in formato fisico (CD e Vinile); ecco la tracklist:

  1. Bye Bye
  2. Direzione la vita
  3. Il mondo prima di te [anche in vinile 45 giri colorato]
  4. Bianco nero e grigio
  5. Le parole non mentono
  6. Un domani
  7. Illuminami
  8. Ogni festa
  9. Dimenticherai
  10. Il prossimo weekend
  11. Specchio
  12. Superare
  13. Dov’è che si va

Da venerdì 16 febbraio Annalisa incontra i fan negli store delle principali città italiane. Ecco gli appuntamenti:

  • 16 febbraio Torino, CC 8 Gallery h. 18.00
  • 17 febbraio Roma, Discoteca Laziale h. 18.00
  • 18 febbraio Milano, Mondadori Duomo h. 15.00
  • 19 febbraio Marghera, Mediaw. CC Nave De Vero h. 17.30
  • 20 febbraio Brescia, Mondadori CC Freccia Rossa h. 18.30
  • 21 febbraio Napoli, Feltrinelli h. 18.00
  • 22 febbraio Bari, Feltrinelli h. 18.00
  • 24 febbraio 25 febbraio Palermo, Feltrinelli h. 16.00 12.00
  • 25 febbraio Catania, Mediaw. CC Etnapolis h. 17.30
  • 26 febbraio Stezzano, Mediaw. CC Le Due Torri h. 18.30
  • 28 febbraio Firenze, Galleria Del Disco h. 17.00
  • 2 marzo Bologna, Mondadori h. 18.00
  • 3 marzo Genova, Mondadori h. 18.00

E dopo gli instore, l’attenzione sarà tutta per le due anteprime di Bye Bye live con cui Nali presenta il nuovo progetto il 10 maggio a Roma (Atlantico Live) e il 14 maggio a Milano (Alcatraz). I biglietti sono disponibili su Ticketone e presso i punti di vendita e prevendite abituali.

[amazon_link asins=’B0794L5SXT,B0798KDLGS,B0794MC7KS’ template=’ProductCarousel’ store=’musicaetv-21′ marketplace=’IT’ link_id=’e32fb9f6-159b-11e8-8b1e-7f4bf6dd9493′]