Red Canzian è ‘Testimone del tempo’: «Un viaggio nella musica da ascoltare» CONFERENZA STAMPA

«Con questo disco volevo tracciare tanti quadri. La musica non è un sottofondo, ma va ascoltata e credo che questo disco possa regalare bei momenti.» Così Red Canzian, fresco reduce dalla partecipazione a Sanremo 2018 che ha fatto da volano al suo nuovo progetto solista, introduce Testimone del tempo, disponibile dal 16 febbraio per BMG su distribuzione Warner Music Italy.

L’album contiene tredici brani inediti che intendono suona come un viaggio nella musica che si lascia alle spalle il marchio dei Pooh: «Ora ciascuno di noi racconta quello che è e non vorrei più confronti anche se, ovviamente, resterò sempre l’ex dei Pooh.» In questo senso si spiega anche la voglia di Red di andare a riscoprire le proprie origini, quei «primi stimoli che mi hanno fatto innamorare di questo mestiere.»

Così, grazie anche alla penna di alcuni amici e colleghi come Renato Zero, Ivano Fossati, Enrico Ruggeri, Ermal Meta, Fabio Ilacqua e Miki Porru, il musicista veneto vira verso una più massiccia dose di rock. «In ogni brano c’è una qualche traccia della musica che ho amato e che mi ha fatto decidere, ancora ragazzo, che questa sarebbe stata la mia vita. Tracce di rock e di blues, delicate ballate acustiche e suoni ormai lontani, come quello del sitar, dei violoncelli o del mellotron, per arrivare poi al romanticismo del rock progressivo.»

E questa riscoperta riporta anche al centro l’importanza della famiglia, dii cui Canzian ha un concetto allargato e per la quale spende parole generose: «La famiglia è importante per me; un uomo cresce se ha vicino qualcuno che lo aiuta a crescere, che non dice sempre di sì. Questo ha reso possibile il confronto con persone che non hanno interesse a raccontare una storia piuttosto che un’altra. E famiglia è anche la casa discografica, giovane attenta e appassionata, così come il mio team di lavoro e F&P Group. Ho la fortuna di avere tanta attenzione e cura attorno a me in una ripartenza per cui mi sono buttato con coraggio.»

Niente nostalgia dei Pooh, quindi? «Il pubblico ovviamente si sente un po’ orfano dei Pooh ma forse si sta abituando; ci sono cose di cui ci si deve rendere conto e, in fondo, la musica non morirà mai. Scrivere per i Pooh e scrivere per me stesso sono cose diverse e io stesso per questo lavoro, in partenza, scrivevo in un modo più alla Pooh.

Siamo stati una squadra vincente proprio perché ci siamo aiutati a vicenda. L’autore partoriva un pezzo e poi prendeva forma in squadra ma non avrei mai potuto cantare una cosa che non mi assomigliasse.» Testimone del tempo arriva a oltre un anno dall’addio dei Pooh, dopo un periodo di metabolizzazione rispettosa; racconta Red Canzian: «Sono tornato a cercare quei dischi che avevo consumato da ragazzino e già nei due anni di pausa dai Pooh avevo iniziato a riscoprire quel mondo nel mio spettacolo.

Avevo capito che mi veniva bene quella narrazione e che alla gente piaceva. Dopo lo scioglimento dei Pooh mi sono preso un anno in cui non ho fatto musica, come forma di rispetto; poi è arrivata l’occasione di questo album e di Sanremo. E l’ho sfruttata. Perché l festival è una grande mostra.»

A Sanremo Red Canzian ha vissuto con serenità una settimana fatta anche di incontri: «Oggi non devo dimostrare a me stesso nulla perché so quello che riesco a fare e ho vissuto con serenità il festival grazie anche a Claudio; è stato bellissimo. Conservo tanti ricordi: l’incontro con Enzo Avitabile è stato bellissimo, fu uno dei primi che venne a registrare nel mio studio a Carimate. Poi ho riabbracciato Luca Barbarossa, un signore, ho ritrovato Ornella Vanoni, ho conosciuto Annalisa, dolcissima, straordinaria. Ecco, nessuno sgomitava per arrivare più in là degli altri

Parole di grande stima sono poi rivolte a Ermal Meta, che in Testimone del tempo firma i brani La notte è un’alba Da sempre. Red Canzian ha raccontato: «Ermal Meta è un autore forte potente e di grande effetto. Ha vissuto tali e tanti drammi nella sua vita che mi ha affascinato nel suo dolore, per come ha reagito e come riesce a interpretarlo

Red Canzian, Testimone del tempo: tracklist, instore e tour

L’album Testimone del tempo viene rilasciato nei formati digitale e fisico ( CD in esclusiva su Amazon in versione autografata); questa la tracklist:

  1. Ognuno ha il suo racconto
  2. Cosa abbiamo fatto mai
  3. La notte è un’alba
  4. Reviens moi
  5. Meravigliami ancora
  6. Da sempre
  7. L’impossibile
  8. Quello che sai di me
  9. Per cercare di capir le donne
  10. Presto, tardi, forse, mai
  11. Eterni per un attimo feat. Aldo Tagliapietra
  12. Tutto si illumina
  13. Cantico

In più, è disponibile nei negozi tradizionali il primo 45 giri della carriera solista di Red Canzian, in versione limitata e numerata a 1000 copie su vinile azzurro contenente la versione con orchestra del brano sanremese e, sul lato B, Presto, tardi, forse, mai.

Ph. Alessandro Carlozzo

A partire dal giorno di uscita del disco, Red Canzian incontra i fan in alcuni appuntamenti instore, queste le date ad ora confermate e in aggiornamento:

  • 16 febbraio – Mondadori Megastore di Piazza Duomo a MILANO (ore 18.00)
  • 17 febbraio – Mondadori Megastore di BOLOGNA (ore 18.00)
  • 18 febbraio – Mondadori Bookstore di GENOVA (ore 15.00)
  • 20 febbraio – La Feltrinelli di VERONA (ore 18.00)
  • 21 febbraio – Mondadori Bookstore di PADOVA (ore 17.30)
  • 22 febbraio – Centro Commerciale Orio Center di BERGAMO (ore 18.00)
  • 24 febbraio – Centro Commerciale Il Faro di Giacciano con BaruchellaROVIGO (ore 17.00)
  • 26 febbraio – Mondadori Megastore di TORINO (ore 18.00)
  • 28 febbraio – Discoteca Laziale di ROMA (ore 17.00)
  • 3 marzo – Centro Commerciale Centrum di BOLZANO (ore 17.00)
  • 8 marzo – Galleria del Disco di FIRENZE (ore 18.30)
  • 11 marzo – Centro Commerciale Porto Grande di San Benedetto del TrontoASCOLI PICENO (17.00)
  • 25 marzo – Centro Commerciale Emisfero di SileaTREVISO (ore 16.30)

Ai primi 100 fan presenti ad ogni instore, inoltre, viene regalata una speciale mini-clessidra brandizzata.

A partire da maggio sarà, poi, tempo di live con un il nuovo tour nei teatri: «Il concerto sarà come un viaggio nella musica che ha segnato la mia storia e la storia di tanti di noi. Una storia della musica suonata di circa quaranta pezzi… Speriamo di arrivare alla fine sani e salvi!» Queste tutte le date del tour, prodotto e organizzato da F&P Group:

Ph. Alessandro Carlozzo

  • 4 maggio – Gran Teatro Geox di PADOVA
  • 5 maggio – Gran Teatro Morato di BRESCIA
  • 7 maggio – Teatro Nuovo Giovanni da Udine di UDINE
  • 9 maggio – Teatro Creberg di BERGAMO
  • 12 maggio – Teatro Colosseo di TORINO
  • 13 maggio – Teatro Openjobmetis di VARESE
  • 16 maggio – Teatro Augusteo di NAPOLI
  • 18 maggio – Teatro Verdi di FIRENZE
  • 19 maggio – Teatro Lyrick di ASSISI
  • 20 maggio – Auditorium Parco della Musica di ROMA
  • 22 maggio – Teatro Metropolitan di CATANIA
  • 23 maggio – Teatro Golden di PALERMO
  • 25 maggio – Teatro Team di BARI
  • 27 maggio – Teatro degli Arcimboldi di MILANO

Insieme a Red Canzian sul palco suonano Chiara Canzian (vocalist, armonica e percussioni), Phil Mer (batteria, percussioni, piano e direzione musicale), Daniel Bestonzo (pianoforte, tastiere, fisarmonica), Alberto Milani (chitarre elettriche) e Ivan Geronazzo (chitarra elettrica, chitarra acustica e mandola).

biglietti sono acquistabili in prevendita online su TicketOne.it e nei punti vendita autorizzati.

[amazon_link asins=’B079DD5Y87,B0794Y2B16,B078XZWV8P,8891811947′ template=’ProductCarousel’ store=’musicaetv-21′ marketplace=’IT’ link_id=’061966b0-14c9-11e8-a7dc-b9fbb414c229′]