Sanremo 2018 Cecilia Lasagno: ecco chi è l’arpista sul palco del Festival con Max Gazzè

L’amore per la musica, e per l’arpa in particolare, scocca nel 1994 quando, a 5 anni, rimane affascinata da una performance in TV. E proprio sul piccolo schermo Cecilia Lasagno debutta accompagnando sul palco la performance di Max Gazzè sul palco del Festival di Sanremo. “Quando ho ascoltato per la prima volta la canzone di Gazzè ho capito che sarebbe stato un onore accompagnarlo.

Ph. C.: SIMONE CECCHETTI

Da anni con il mio progetto artistico, cerco di portare l’arpa nella musica pop: andare a Sanremo con uno strumento ancora molto legato alla musica classica è per me motivo di grande orgoglio.

Il cantautore romano, che al Festival canta l’amore leggendario tra Cristalda e Pizzomunno, è infatti accompagnato dolcemente dall’arpa di Cecilia che crea il tappeto sonoro su cui una storia senza fine può continuare a esistere.

Attualmente al lavoro sul suo secondo disco, la torinese ha debuttato sul mercato discografico (2015) con un album di undici canzoni. Entrata quindicenne nell’orchestra diretta dal jazzista Furio di Castri e nel coro del Conservatorio, Cecilia diventa presto anche interprete.

Il debutto live avviene nel 2005 in Italia ma presto la musicista lascia il Belpaese per Los Angeles dove vive mantenendosi come busker, prima, e poi sulle navi da crociera. Fino a tornare a casa nel 2011 e, tra un lavoro in libreria e una lunga serie di concerti anche a livello internazionale, dedicarsi alla musica.

E proprio in questi giorni, Cecilia Lasagno ha rilasciato il suo primo estratto live, Say Something Nice, e si prepara a nuovi progetti.

 

Lascia un commento