Campi di Battaglia: sei campioni dello sport italiano si raccontano su Alpha, dal 22 gennaio

Suona quasi retorico sentirsi dire che dietro una vittoria ci sono fatica, impegno e sudore, ma se a farlo sono alcuni tra i protagonisti dello sport italiano quelle stesse parole acquistano un peso tutto diverso. Perché non basta il talento per arrivare al vertice, che sia un podio olimpico o una Coppa del mondo: «lo sport è rigore, professione e concentrazione, ma anche divertimento: insegniamolo ai nostri figli». Ad affermarlo è un numero uno come Marco Materazzi che, insieme ad Aldo Montano e ad altri sportivi, si racconta, tra vita e carriera, in Campi di Battaglia.

In onda su Alpha ogni lunedì sera a partire dal 22 gennaio, la nuova serie di monografie mette al centro la storia di chi ha contributo a portare alto il vessillo tricolore. Dal calcio alla scherma, dal tennis al rugby, sei campioni ripercorrono le proprie imprese – sportive e non solo – sottolineando quanto davvero il sacrifico sia il terreno su cui si fonda ogni vittoria. Tenacia, volontà, rinunce lastricano la strada del successo sportivo, lungo la quale la caduta è sempre dietro l’angolo e il percorso non è mai in discesa.

«Il titolo Campi di Battaglia? Ci abbiamo pensato a lungo e abbiamo scelto questo perché ben rappresenta la sfida: una partita è molto più delle sue regole, è una sfida anzitutto con se stessi.», ha spiegato in conferenza stampa il Direttore dei canali Tv DeAgostini Massimo Bruno. Ogni puntata del programma, infatti, è un racconto cronologico attraverso capitoli tematici che scorrono l’uno dopo l’altro grazie a immagini evocative anche dagli archivi privati.

Si parte lunedì 22 gennaio con il rugbista Martin Leandro Castrogiovanni, esordiente ventenne in nazionale dopo aver lasciato l’Argentina. Lo sportivo racconta cosa significa allontanarsi dalla famiglia, come ha vinto le battaglie più dure della sua vita e svelerà verità sui nomi che porta sulle fasciature. Il 29 gennaio protagonista della puntata è l’attuale allenatore del Milan Gennaro Ivan Gattuso; il racconto si apre sulla spiaggia di Schiavonea dove “Ringhio” ha iniziato a coltivare la sua passione per il calcio. Poi i successi, le vittorie ma anche gli infortuni e i momenti bui.

Nella terza puntata di Campi di Battaglialunedì 5 febbraio, a descrivere il proprio percorso è lo schermidore Aldo Montano, livornese campione Olimpico nel 2004 e campione del Mondo nel 2011. L’amore per la scherma ereditato dal nonno e dal padre ne ha forgiato carattere e carriera, in un costante faccia a faccia proprio con i familiari. Durante l’episodio non mancano gli interventi del coach Giovanni Sirovich e dell’amico Giuseppe Pierucci così come momenti emozionanti.

A seguire, il 26 febbraio, si torna sul campo da calcio con Marco Materazzi, che ha firmato la vittoria dell’Italia ai Mondiali del 2006 con una storica doppietta. Il campione dell’Inter, partito da Lecce, descrive l’arrivo a San Siro ma anche l’amore per la famiglia, la sua fama da “duro” e i momenti più celebre della vita sportiva, compreso l’incontro-scontro con Zidane.

Lunedì 5 marzo, la quinta puntata racconta le imprese del pallavolista Ivan Zaytsev, campione di ace soprannominato lo Zar per le origini russe. Chiude la serie l’unica donna di questa rosa di sportivi, Flavia Pennetta, a cui è dedicato l’episodio in onda lunedì 12 marzo. Seconda italiana nella storia ad aggiudicarsi un torneo del Grande Slam, la tennista riallaccia come lungo un filo vittorie e sconfitte sul campo rosso e racconta anche il suo intenso rapporto con il padre.

[amazon_link asins=’8804573074,8804564342,B007WUOH9Q,B0067BGQ9K,8804598166,8820059835,8809791401,8817093769′ template=’ProductCarousel’ store=’musicaetv-21′ marketplace=’IT’ link_id=’3a3b3b7b-fae3-11e7-a1e0-dd1952885bed’]