Radio Italia Live – Il Concerto: foto, video e scaletta dell’evento 2017 a Palermo

È sbarcato, per la prima volta, in Sicilia l’appuntamento gratuito di Radio Italia con la migliore musica nostrana (e non solo), che venerdì 30 giugno ha raccolto al Foro Italico di Palermo tutti gli appassionati. Sfidando il caldo e le temperature torride, decine di migliaia di persone hanno, così, affollato la suggestiva location sicula affacciata sul mare dove Radio Italia Live – Il Concerto ha regalato oltre tre ore di musica dal vivo.

Dopo Milano, anche il Sud ha accolto con entusiasmo la grande manifestazione che inaugura la stagione estiva portando sul palco gli artisti più amati. Ecco, allora, chi si è esibito sul palco e quale è stata la scaletta della serata. Dopo l’intro di Saturnino, ha aperto le danze Samuel con RabbiaLa statua della mia libertà Vedrai seguito a breve giro da Nina Zilli con L’amore verrà, L’uomo che amava le donne e il nuovo singolo Mi hai fatto fare tardi quindi è toccato ad Alessio Bernabei con la tripletta Nel mezzo di un applausoNoi siamo infinito Non è il Sud America.

rilive

Per la sezione Radio Italia 3.0 il primo a calcare il palco è Sergio Sylvestre – grande protagonista anche con J-Ax & Fedez – che si esibisce sulle note del sanremese Con te e subito dopo accompagna anche Bob Sinclar alla consolle in Love Generation. Grande ritorno sul palco dopo qualche mese di lontananza dal piccolo schermo per Lorenzo Fragola che porta nella sua Sicilia Fuori c’è il soleD’improvviso L’esercito del selfie con Takagi & Ketra.

E si continua con il duo del momento Fabio Rovazzi feat. Gianni Morandi (uscito immune da uno scivolone sul palco, anzi proprio giù dal palco in pieno stile “mi fai volare“) con il duetto Volare (appunto) cui segue Francesco Renga con i successi MiglioreIl mio giorno più bello nel mondo e il recente singolo Nuova luce. Il palco di #RILIVE 2017 vede anche la reunion de Le Vibrazioni di Francesco Sarcina che regalano tre classici di repertorio cantati a squarciagola dal pubblico: Dedicato a teIn una notte d’estate Vieni da me.

Tra gli highlight del concerto l’attesissima esibizione di Francesco Gabbani, in piena forma con AmenTra le granite e le granate Occidentali’s Karma (non c’è una sola persona che non si scateni, artista compreso); si scivola verso l’ultima parte del concerto con Nek e la sua tripletta Fatti avanti amore, UniciFreud insieme allo zio J-Ax che sale, poi, sul palco con il sodale Fedez portando AssenzioL’Italia per me (è la prima volta che il brano viene presentato live in tv, insieme a Sergio Sylvestre) e Senza Pagare.

Accolto con un boato, Gigi D’Alessio si esibisce – è il caso di dire, insieme al pubblico – con Mon AmourNon dirgli mai Un nuovo bacio prima di lasciare il palco per il gran finale affidato a Eros Ramazzotti. Per lui quasi un mini concerto di chiusura con un’infilata di successi: Musica èUn’altra teSei un pensiero specialeCose della vita e Più bella cosa.

Terminato ufficialmente lo show, risale alla consolle Bob Sinclar e il Foro Italico diventa una discoteca all’aperto per una mezz’ora di dj-set ad alto tasso di beat. Ma c’è un altro momento da ricordare: i due conduttori, Luca e Paolo, ricordano attraverso Signor tenente Giovanni Falcone e le vittime delle stragi di mafia, regalando una parentesi intensa molto più centrata della corrispondente scenetta ironica milanese. E alla fine del brano, a suggellare la commemorazione, il video con una testimonianza di Falcone.

L’evento è stato trasmesso in diretta contemporanea su Radio Italia, Radio Italia Tv, Real Time, Nove e in streaming audio/video su radioitalia.it oltre che in tempo reale sulle app gratuite “iRadioItalia”. Buoni i primi dati di ascolto con 428.000 spettatori e il 2.4% di share su Nove. Gli hashtag #RILIVE e #lamusicaèpiùforte sono stati fra i più citati sui social di tutta la serata.