Rockin’1000 Summer Camp: tappa ad alta quota per i Mille del rock, a fine luglio sul Monte Bianco

Nuova avventura, ad alta quota, per Rockin’1000 che porta la Rock Band più numerosa del mondo sul tetto d’Europa: il 28 e il 29 luglio 2017 infatti sarà la Val Veny, ai piedi del Monte Bianco a due passi da Courmayeur, a ospitare il villaggio Rockin’1000 Summer Camp. Lasciati alla spalle Cesena e il grande evento dal vivo testimoniato dall’album That’s Live – The Biggest Rock Band on Earth live in Cesena 2016 (Sony Music Italy), l’ambizioso progetto alza ancora l’asticella.

Cover2017 rockin'100 summer camp

Rockin’1000 sceglie questa volta una valle alpina che per 48h diventa un villaggio a tutto rock, con un programma articolato che prevede due esibizioni – una notturna e una diurna – dei mille musicisti. «Sarà una due giorni di immersione nella natura e nella musica che più amiamo dichiara – promette Fabio Zaffagnini, General Manager Rockin’1000 – Vogliamo attirare musicisti ed appassionati da tutta Europa e oltre, far provare loro il brivido e la potenza di Rockin’1000: un’esperienza unica, che tocca nel profondo. Vogliamo che Rockin’1000 attraverso Summer Camp si confermi come rituale musicale in grado di abbattere ogni barriera, vogliamo che sia divertente, vogliamo che diventi un’esperienza unica, da ricordare.”

In questo santuario musicale all’aria aperta, per la prima volta il pubblico ha la possibilità di assistere anche alle prove in un contesto selvaggio ma facilmente raggiungibile, grazie ai servizi messi a disposizione dal Comune di Courmayeur. «Da subito, la loro iniziativa ci è piaciuta molto, è bella e coinvolgente – ha dichiarato Fabrizia Derriard, Sindaco di Courmayeur che aggiunge – Crediamo che attraverso Rockin’1000 sia possibile veicolare un’immagine della montagna come luogo di condivisione e incontro, aperto a tutti. […] La montagna è patrimonio di tutti e ciascuno è libero di viverla nel modo che preferisce, come sportivo, musicista, alpinista o semplice osservatore”.

L’iniziativa prevede un format inedito capace di coinvolgere ancora di più tutti i partecipanti, pensata proprio per far convivere musicisti e pubblico entro una cornice unica. A questo scopo, il programma completo (in via di definizione) comprenderà attività da svolgersi in diverse aree comuni che hanno come cuore emotivo e logistico un grande falò attorno al quale sarà possibile campeggiare, ballare e suonare.